-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

sabato 31 marzo 2018

Renault e Nissan in trattative per fondersi

I loghi di Renault e Nissan (AP Images)
Quando Renault acquisì buona parte dell’azionariato Nissan, l’obiettivo primario era di consolidare il marchio nipponico nel mercato asiatico e di rafforzare le sinergie per dare più spinta anche in Europa e nel resto del mondo, soprattutto a livello tecnologico.
Ora però sembra che la strada da percorrere sia quella della fusione. I dettagli cominciano ad affiorare grazie a un piccolo scoop di Bloomberg, che ha citato delle fonti vicine alle due case. Una decisione che segue quella della formazione dell’alleanza Renault-Nissan-Mitsubishi.
Non si sa ancora se la fusione decreterà la nascita di un nuovo marchio oppure se sarà un’operazione simile a quella che portò Marchionne a creare FCA, acronimo che sta per Fiat Chrysler Automobiles. L’obiettivo è di avere un unico titolo quotato per rafforzarsi dal punto di vista economico.
Attualmente Renault detiene il 43% di Nissan, mentre viceversa la casa giapponese ha una quota del 15% in Renault. Il marchio francese vale ora circa 29 miliardi di euro, mentre Nissan arriva a quota 36 miliardi.
Secondo queste fonti citate da Bloomberg, le parti stanno discutendo una transazione grazie alla quale Nissan dovrebbe essenzialmente trasferire la sua quota azionaria di Renault nella nuova società. In cambio gli azionisti di Nissan riceverebbero azioni della nuova società. La neonata casa automobilistica potrebbe mantenere il quartier generale sia in Giappone che in Francia, e dunque cambierebbe poco dal punto di vista industriale: è comunque da decidere il paese nel quale poi iscrivere la nuova società; una possibilità sarebbe quella di basare la società a Londra oppure nei Paesi Bassi, come ha fatto FCA.
Il logo dell’alleanza Renault-Nissan-Mitsubishi (AP Photo/Thibault Camus)
A gestire l’operazione il presidente di entrambe le società, vale a dire Carlos Ghosn. Uno degli ostacoli potrebbe essere il governo francese, che detiene il 15% di Renault e non sembra voler mollare la presa. A inizio marzo l’agenzia Reuters aveva riferito che Nissan era in trattative per acquistare buona parte della partecipazione del governo francese in Renault, ma da Parigi non si lascia trapelare nulla.
Nel frattempo le due società avrebbero dato l’ok a un piano per rendere l’alleanza ‘irreversibile’. Le due aziende stanno cercando di raddoppiare le sinergie a 10 miliardi di euro entro il 2022. Parallelamente Mitsubishi Motors, società della quale Nissan è il maggior azionista, si integrerà ulteriormente nell’alleanza.
L’obiettivo delle sinergie è di arrivare alla vendita di 14 milioni di veicoli entro il 2022 rispetto ai 10,6 milioni dello scorso anno. A titolo di paragone Volkswagen, da sola, ha venduto 10,7 milioni di veicoli nello stesso periodo.

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.