-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 29 marzo 2018

Piazza Affari: una decisa reazione che lascia ben sperare?


Gli spunti positivi offerti martedì dalle Borse europee hanno trovato un seguito ieri, malgrado notevoli difficoltà, anche se non tutte sono riuscite a chiudere gli scambi in salita. Dopo una mattinata all'insegna delle vendite, gli indici del Vecchio Continente hanno cambiato rotta, con l'unica eccezione del Dax30 che è sceso dello 0,25%, mentre il Cac40 e il Ftse100 sono saliti rispettivamente dello 0,29% e dello 0,64%.

Ftse Mib: il supporto dei 22.000/21.900 funziona ancora una volta

Conclusione in rialzo anche a Piazza Affari dove il Ftse Mib ha terminato gli scambi sui massimi intraday a 22.331 punti, in salita dello 0,55%, dopo aver toccato un minimo a 21.918 punti.


L'indice è tornato a mettere sotto pressione l'area dei 22.000/21.900 punti, già raggiunta non più tardi di lunedì scorso, e come già accaduto in avvio di settimana, le quotazioni hanno avviato subito un rimbalzo da questi livelli. 
Il movimento odierno conferma la bontà della soglia supportiva dei 22.000/21.900 punti, con il mercato che mostra chiaramente di voler difendere almeno per il momento questo livello di prezzo.
Vista la reazione di oggi ci attendiamo ulteriori spunti positivi nelle prossime ore, con primo target in area 22.500.

Al superamento di questo livello il Ftse Mib tornerà a mettere sotto pressione l'ostacolo dei 22.800/22.900 punti, da cui è stato respinto in più di un'occasione di recente. 
Conferme dei prezzi al di sopra dei 22.900/23.000 punti apriranno nuovi scenari rialzisti con primo target a 23.500 punti e obiettivo successivo, ma solo più avanti nel tempo, sui massimi di area 24.000.
La mancata rottura dei 22.500 punti potrebbe spingere il Ftse Mib nuovamente verso il basso e conferme in tal senso si avranno con discese sotto area 22.200, preludio ad un nuovo test dei 22.000/21.900 punti.
Negativo sarà l'abbandono di quest'ultima soglia supportiva, evento che aprirà le porte ad una prosecuzione del ribasso verso i 21.700 prima e i 21.500/21.450 punti in un secondo momento.


Nella seduta di oggi sarà bene muoversi con una certa cautela visto che sarà l'ultima prima del lungo ponte legato alle festività di Pasqua che vedrà tornare Piazza Affari a lavoro martedì prossimo.

I market movers in America

Sul fronte macro Usa domani si conosceranno le nuove richieste di sussidi di disoccupazione che dovrebbero salire leggermente da 229mila a 230mila unità.
I redditi personali a febbraio dovrebbero mostrare una variazione positiva dello 0,4%, in linea con la lettura precedente, mentre spese per consumi dovrebbe confermare il rialzo dello 0,2% già evidenziato a gennaio e l'indice PCE core salire dello 0,2% dopo lo 0,3% del primo mese dell'anno.
Per l'indice Chicago PMI di marzo le attese parlano di un rialzo da 61,9 a 62,3 punti, mentre il dato finale dell'indice relativo alla fiducia Michigan di marzo dovrebbe confermare la lettura preliminare a 102 punti, contro i 99,7 punti della versione definitiva di febbraio.


In calendario un discorso di Patrick Harker, presidente della Fed di Philadelphia.
Prima dell'avvio degli scambi a Wall Street si conosceranno i risultati degli ultimi tre mesi di Constellation Brands, dai quali ci si attende un utile per azione pari a 1,75 dollari.

I dati macro e gli eventi in Europa

In Europa si guarderà alla Germania dove è atteso il tasso di disoccupazione che a marzo dovrebbe calare dal 5,4% al5,3%.
Sempre in terra tedesca si conoscerà il dato preliminare dell'inflazione che a marzo dovrebbe salire dello 0,5%, in linea con la lettura precedente, mentre l'inflazione armonizzata è attesa in positivo dello 0,4% dopo lo 0,5% di febbraio.

I titoli da seguire a Piazza Affari 

A Piazza Affari segnaliamo Poste Italiane che presenterà i risultati dell'esercizio 2017 e alla prova dei conti saranno chiamati anche Sol, Giglio Group, IT Wy, Borgosesia, Carraro, Ceramiche Ricchetti, Eukedos, Kr Energy, ROSSS e S.S.Lazio.
In calendario le assemble di Banca Carige ed Edison per l'approvazione dei dati di bilancio dell'ultimo esercizio, oltre a quella di Eukedos per deliberare in merito all'esecuzione degli obblighi assunti nell'accordo transattivo con Arkigest. 
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.