-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

lunedì 19 marzo 2018

Piazza Affari: ampio movimento in vista. Al rialzo o al ribasso?


Anche l'ultima seduta della scorsa settimana si è conclusa in positivo per le Borse europee dopo il rialzo messo a segno nella sessione precedente. Il Cac40 e il Dax30 sono saliti rispettivamente dello 0,29% e dello 0,36%, preceduti dal Ftse100 che si è apprezzato dello 0,49%.

Piazza Affari chiude bene la settimana

A performare meglio degli altri è stata Piazza Affari che ha visto il Ftse Mib terminare gli scambi a 22.857 punti, in progresso dello 0,63%, dopo aver segnato nell'intraday un massimo 22.938 e un minimo a 22.685 punti.


Anche il bilancio settimanale è preceduto dal segno più visto che l'indice delle blue chips nelle ultime cinque sedute ha guadagnato lo 0,49% rispetto al close del venerdì precedente.
In apertura di settimana il Ftse Mib si è spinto a testare la soglia dei 22.850/22.900 punti, per poi indietreggiare fino all'area dei 22.400, da cui è partito un recupero che ha portato nuovamente le quotazioni in aeea 22.850/22.900.

Già da metà febbraio il Ftse Mib si sta misurando con questo livello che si sta rivelando un ostacolo difficile da superare, come dimostrato dai ripetuti test cui abbiamo assistito nelle ultime settimane, tutti risoltosi con esito negativo almeno per il momento.

Ftse Mib: porta aperta a due possibili scenari

Facile comprendere che l'evoluzione del mercato nel breve dipenderà proprio dalla rottura o meno di questo livello, con la possibilità di assistere ad un movimento direzionale nell'ordine di almeno 1.000 punti in un verso o nell'altro.


Se il Ftse Mib riuscirà ad avere ragione dei 22.850/22.900 punti, supererà con una certa agilità l'area dei 23.000/23.100 punti, oltre la quale allungherà il passo verso i 23.500 punti prima e in seguito in direzione dei recenti massimi in area 24.000.
In caso di mancato sfondamento dei 22.900 punti, l'indice con buona probabilità ripiegherà verso i 22.700 prima e in seguito in direzione dei 22.500/22.400 punti.
Al di sotto di tale soglia la discesa proseguirà verso i 22.200/22.000 punti, area di prezzo che dovrebbe arginare la flessione dei corsi, ma se così non dovesse essere bisognerà mettere in conto ripiegamenti più ampi in direzione dei recenti minimi in area 21.500/21.450, raggiunti nella sessione successiva alle elezioni politiche in Italia.
Come detto prima, la fase laterale cui abbiamo assistito nelle ultime settimane dovrebbe lasciare il posto ad un movimento direzionale di una certa portata.

Dire che questo potrà essere al rialzo piuttosto che al ribasso potrebbe rivelarsi una vera e proprio scommessa, dal momento che la chiusura di venerdì scorso a ridosso della resistenza di fatto ha lasciato la porta aperta a due scenari opposti, entrambi possibili. 
Consigliamo pertanto cautela, pronti però ad intervenire sul mercato a seconda della direzione che lo stesso andrà ad imboccare.

I market movers in America

Per la prima seduta della prossima settimana non si segnalano aggiornamenti macro di rilievo in America, dove si segnala un discorso di Raphael Bostic, presidente della Fed di Atlanta.
Sul versante societario a mercati chiusi si conosceranno i risultati del terzo trimestre dell'esercizio 2017-2018 di Oracle, per i quali si prevede un utile per azione pari a 0,72 dollari.

I dati macro e gli eventi in Europa

In Europa sarà resa nota la bilancia commerciale di gennaio, mentre in Italia i riflettori saranno puntati sulla produzione industriale che a gennaio dovrebbe mostrare una variazione negativa dello 0,7%, in decisa frenata rispetto al rialzo dell'1,6% precedente.

I titoli da seguire a Piazza Affari

A Piazza Affari si segnala lo stacco del dividendo di Anima Holding nella misura di 0,19 euro per azione.


A presentare i risultati del 2017 saranno BacisNet, Caleffi, Intek Group e Stefanel.
Da segnalare che lunedì Credito Valtellinese e Sol entreranno a far parte del Ftse Mib Cap Index in sostituzione di Cairo Communication e Mondadori. 
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.