-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 8 marzo 2018

L'analisi tecnica sui principali listini europei

 
FTSE MIB
Nella seduta di mezza ottava l’indice Ftse Mib ha incamerato la terza seduta rialzista consecutiva, accompagnata da volumi in rialzo. Ha in tal modo consolidato il recupero di quota 22.000 punti, arrivando a contatto con la ripida trendline ribassista discendente dai massimi del 29 gennaio e 1 febbraio, transitante a 22.520 punti. Al di là di contenute prese di beneficio possibili in corrispondenza di questa resistenza dinamica, il quadro grafico del Ftse Mib è rientrato in un’area di neutralità. L’indice guida di Piazza Affari potrebbe ora attaccare la resistenza statica di area 22.860, sopra la quale arriverebbe un primo segnale rialzista. Al ribasso è da monitorare quota 22.270 punti, al di sotto della quale il Ftse Mib tornerebbe a testare quota 22.000 punti.
SCENARIO RIALZISTA
L’avvio di operatività long da 22.350 punti avrebbe target a 22.500 e 22.605 punti. Stop loss a 22.270 punti.
SCENARIO RIBASSISTA
Aperture di posizioni short su test a 22.860 punti con target 22.615 e 22.400. Chiusura posizione a 23.000.
EUROSTOXX 50
Chiusura al rialzo ieri per l’Euro Stoxx 50 che deve però ancora dare un segnale di uscita dallo scenari di indebolimento inaugurato a febbraio. In particolare l’indice delle blue chip europee deve riportarsi al di sopra di area 3.400 punti per stabilizzarsi e tentare, successivamente, un attacco ai massimi del 27 febbraio a 3.476 punti. Solo oltre questo livello si avrebbe un ritorno dello scenario di breve termine alla condizione rialzista. Fino a quando l’Euro Stoxx 50 rimarrà al di sotto dei 3.400 punti, permarrà il rischio di nuovi e pericolosi test sull’area di supporto dei 3.300/3.310 punti. Sul grafico a trenta minuti, l’attacco a 3.400 scatterà su rottura al rialzo della resistenza a 3.386 punti, evento che proietterebbe target a 3.418 e 3.435 punti.
SCENARIO RIALZISTA
L’apertura di posizioni long da 3.391 punti avrebbe target a 3.417 e 3.43 0. La posizione potrebbe essere chiusa sotto 3.374.
SCENARIO RIBASSISTA
Operatività short possibile da 3.370 punti con obiettivi a 3.354 e 3.342 punti. Chiusura posizione a 3.380.
DAX
Il Dax ha concluso al rialzo la seduta di mezza ottava ma non è riuscito a chiudere le contrattazioni sopra i massimi di seduta della vigilia. Ha comunque consolidato il rimbalzo iniziato dai minimi di lunedì, quando in apertura di seduta aveva aperto, poi recuperandola, al di sotto dell’importante linea di tendenza di lungo termine risalente dai minimi dell’11 febbraio e del 24 giugno 2016. Nuovi impulsi al rialzo di breve termine arriverebbero oltre 12.275 punti con obiettivo i livelli da dove è iniziata la caduta di febbraio in area 12.600 punti. Nuova pressione in vendita sotto 12.000. Il grafico a trenta minuti conferma l’importanza di area 12.275 punti per aprire la strada al rialzo. Su questo time-frame è visibile anche l’ulteriore ostacolo rappresentato dalla linea di tendenza ribassista discendente dai massimi del 26, 27 e 28 febbraio.
SCENARIO RIALZISTA
Operatività long potrebbe essere avviata da 12.190 punti e avere obiettivi a 12.283 e 12.340 punti con uno stop loss a 12.150.
SCENARIO RIBASSISTA
L’apertura di short da 12.155 punti proporrebbe target a 12.050 e 12.000. Lo stop loss scatterebbe su chiusure superiori a quota 12.200.
Contenuti pubblicati integralmente sul sito  Investimenti Bnp Paribas

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.