-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

martedì 27 marzo 2018

L'analisi tecnica sui principali listini europei

 
FTSE MIB
Il Ftse Mib inizia la settimana disegnando un’evidente candela nera che stressa il supporto in zona 22.000 punti, già minacciato nella seduta precedente. A livello intraday l’indice di Piazza Affari ha iniziato la giornata poco mosso a 22.354 ma senza riuscire a impensierire l’importante resistenza a 22.400. Dopo aver cercato di assestarsi senza convinzione, come dimostrato dai volumi ridotti, in zona 22.200, il Ftse Mib in corrispondenza dell’apertura di Wall Street ha accelerato al ribasso fino al minimo 21.921. Dal punto di vista tecnico l’indice ha violato la media a 200 giorni passante a 22.070. Una chiusura sotto 22.000 darebbe nuova forza al ribasso che può portare alla chiusura del gap up del 5 marzo a 21.826 e al test dei supporti a 21.500 e 21.400. Segnali di miglioramento tecnico solo in caso di ritorno sopra 22.400.
SCENARIO RIALZISTA
Long sopra 22.050 con stop sotto 21.960. Target 22.130 e 22.170.
SCENARIO RIBASSISTA
Short sotto 21.950 con stop sopra 22.050. Target 21.870 e 21.826.
EUROSTOXX 50
Seduta pesante per l’Eurostoxx 50 che prosegue nel trend ribassista in cui è inserito da giorni. Il movimento intraday ha evidenziato una prima parte marginalmente rialzista per l’indice europeo, tuttavia priva della forza necessaria per poter ambire a superare la resistenza a 3.320. E così dopo il giro di boa della seduta la pressione ribassista è tornata facilmente padrona della scena fino a un minimo a 3.261. Tecnicamente, la rottura anche del supporto a 3.284 non fa che rafforzare il quadro ribassista che, in ottica di breve periodo, potrà essere messo in discussione solo da una chiusura sopra 3.300 mentre solo un ritorno sopra 3.320 riuscirà a negarlo. La possibile violazione di 3.260 favorirebbe una ulteriore discesa verso 3.230, 3.214 e 3.200.
SCENARIO RIALZISTA
Long oltre 3.288 con stop sotto 3.268. Target a 3.330 e 3.312.
SCENARIO RIBASSISTA
Short sotto 3.268 con stop sopra 3.288. Target 3.253 e 3.230.
DAX
Il Dax non riesce a smarcarsi dalla pressione ribassista e termina le contrattazioni sotto supporti importanti. A livello intraday l’indice tedesco, pur partito in rialzo, non è stato in grado di attaccare la resistenza a 12.000 punti finendo così coinvolto in un nuovo affondo discendente verso il minimo a 11.726. Dal punto di vista grafico la rottura del minimo del 5 marzo non fa che confermare il trend discendente di breve e di medio periodo dell’indice tedesco e la crisi del trend rialzista di lungo periodo. Restando sotto la soglia dei 12.000 punti il Dax aumenta le probabilità di avvicinare il supporto a 11.400, ultimo forte baluardo in grado di sbarrare la strada al downtrend che può puntare a chiusure il gap up ancora aperto il lontano 6 dicembre 2016 a 10.786 punti.
SCENARIO RIALZISTA
Long sopra 11.800 con stop sotto 11.747. Target 11.855 e 11.900.
SCENARIO RIBASSISTA
Short sotto 11.747 con stop sopra 11.800. Target 11.700 e 11.650.
Contenuti pubblicati integralmente sul sito  Investimenti Bnp Paribas

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.