-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

venerdì 2 marzo 2018

L'analisi tecnica sui principali listini europei

 
FTSE MIB
Seduta negativa, quella di ieri, per l’indice Ftse Mib, che ha chiuso al di sotto di quota 22.500 punti. Un movimento che potrebbe essere conseguenza di alleggerimenti in vista delle elezioni. È comunque un segnale di debolezza che potrebbe essere contrastato solo da un ritorno delle quotazioni sopra 22.590, i massimi della seduta. Al ribasso le vendite potrebbero riportare il Ftse Mib sui minimi della passata settimana a 22.270 punti e, successivamente, sull’importante supporto a 22.000 punti. Il grafico a trenta minuti testimonia l’incertezza del momento, con un saliscendi che ha visto il Ftse Mib tentare un allungo fino a 22.600 punti prima di essere investito dalle vendite nell’ultima parte della seduta.
SCENARIO RIALZISTA
L’apertura di long da area 22.370, proporrebbe target a 22.444 e 22.500. La posizione potrebbe essere chiusa a 22.340 punti.
SCENARIO RIBASSISTA
Operatività short potrebbe essere avviata da 22.440 con obiettivi a 22.345 e 22.307. Lo stop loss andrebbe posizionato a 22.511 punti.
EUROSTOXX 50
Il mese di marzo è iniziato all’insegna del ribasso per l’Euro Stoxx 50. L’indice delle blue chip europee ha rotto al ribasso la linea di tendenza rialzista di breve termine tracciabile dai minimi del 9 e 22 febbraio, transitante a 3.435 punti. Segnale negativo che ora minaccia di riportare l’euro Stoxx 50 sui minimi di inizio febbraio a 3.306 punti. Per annullare la negatività è necessario un ritorno sopra 3.460 punti. Nel (Londra: 0E4Q.L - notizie) corso della seduta di ieri, come si evince dal grafico a trenta minuti, le vendite sono arrivate nella prima parte con l’indice che ha poi proseguito oscillando attorno ad area 3.400 punti, chiudendo nelle sue vicinanze.
SCENARIO RIALZISTA
Posizioni long potrebbero essere avviate da 3.400 punti con obiettivi a 3.413 e 3.420. Lo stop loss scatterebbe a 3.393.
SCENARIO RIBASSISTA
L’apertura di posizioni short da 3.386 punti avrebbe obiettivi a 3.363 e 3.354 punti. Lo stop loss potrebbe essere posizionato a 3.400 punti.
DAX
Deciso ribasso per il Dax nella seduta di giovedì. Il benchmark tedesco, dopo un’apertura di contrattazioni in gap ribassista, ha preso con decisione la via del ribasso, lasciandosi alle spalle la linea di tendenza di breve termine risalente dai minimi del 9 e 22 febbraio e transitante in area 12.410 punti. Al ribasso ora il Dax potrebbe andare a poggiarsi si un supporto molto importante, costituito dai minimi del 9 febbraio a 12.000 punti. La caduta di questi minimi darebbe un nuovo segnale. Per ambire a rilanciare il proprio quadro grafico di breve termine in direzione rialzista l’indice tedesco dovrebbe superare quota 12.620 punti anche se solo sopra 12.840 lo scenario verrebbe riequilibrato anche nel lungo termine.
SCENARIO RIALZISTA
Posizioni long potrebbero essere aperte da 12.211 con obiettivi a 12.270 e 12.300 punti. Stop loss sotto 12.160.
SCENARIO RIBASSISTA
Nuovi short potrebbero essere avviati da 12.156 con obiettivi a 12.078 e 12.000. Lo stop loss scatterebbe su chiusure superiori a 12.200.
Contenuti pubblicati integralmente sul sito  Investimenti Bnp Paribas

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.