-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

venerdì 30 marzo 2018

Dal primo aprile bollette meno care: elettricità -8% e gas -5,7%

Matteo Salvini in vista a Novi di Modena, città colpita dal terremoto del 2012
Risparmi in vista per i consumatori a partire dal primo aprile: le bollette dell'energia si alleggeriranno. Per l'elettricità si tratta di una diminuzione dell'8%, mentre per il gas del 5,7%. E' quanto prevede l'ultimo aggiornamento delle condizioni economiche di riferimento per le famiglie e i piccoli consumatori in tutela per il secondo trimestre 2018. Le riduzioni, spiega l'Autorità di Regolazione per Enregia Reti e Ambiente, sono determinate dal calo delle quotazioni sui mercati all'ingrosso, dopo gli andamenti congiunturali dello scorso trimestre, influenzate anche dalla prevista stagionalità dei consumi di elettricità e gas.
In particolare, la flessione delle traiffe dell'elettricità è sostanzialmente legata all'andamento dei prezzi all'ingrosso, stimati in riduzione per il secondo trimestre 2018 (-14% circa il Prezzo Unico Nazionale rispetto alla media del primo trimestre 2018). Per il gas ugualmente la prossima stagione primaverile, con consumi e quotazioni in riduzione a livello europeo, implica - come atteso - il calo dei prezzi anche nei mercati all'ingrosso italiani.
Nel dettaglio, per l'elettricità la spesa (al lordo tasse) per la famiglia-tipo nell'anno scorrevole (compreso tra il 1° luglio 2017 e il 30 giugno 2018) sarà di 533,73 euro, con una variazione del +5,6% rispetto ai 12 mesi equivalenti dell'anno precedente (1° luglio 2016 - 30 giugno 2017), corrispondente a un aumento di circa 28 euro/anno, che sconta ancora le tensioni nei mercati elettrici di fine 2017. Nello stesso periodo la spesa della famiglia tipo per la bolletta gas sarà di circa 1.042 euro, con una variazione del +1,3% rispetto ai 12 mesi equivalenti dell'anno precedente (1° luglio 2016 - 30 giugno 2017), corrispondente a circa 13 euro/anno, che sconta la leggera ripresa dei prezzi gas nei mesi scorsi a seguito della ripresa dell'economia europea.
Lo studio dell'Unione Nazionale Consumatori stima che "per una famiglia tipo significa risparmiare, su base annua (non, quindi, secondo l'anno scorrevole, ma dal 1° aprile 2018 al 1° aprile 2019), 44,5 euro per la luce e 61 euro per il gas. Una minor spesa complessiva pari a 105,5 euro".
Luci e ombre per il Codacons che fa notare come "a una riduzione delle tariffe luce e gas faccia da contraltare un pesante rincaro della tassazione". "Mentre da un lato scende il prezzo dell'energia, dall'altro aumenta la pressione fiscale sulle bollette degli italiani - denuncia il Presidente Codacons Carlo Rienzi - Per l'elettricità, infatti, a partire dall'1 aprile 2018 la tassazione raggiunge il 35,78% di ogni singola bolletta, con gli oneri di sistema che volano al 22,44%. Va ancora peggio per il gas, per il quale gli italiani pagano il 42,5% di imposte e oneri su ogni singola bolletta".
"Questo - rimarca il Codacons - significa che su base annua ogni singola famiglia paga quasi 191 euro di tasse e oneri sulla bolletta della luce e ben 443 euro di imposte per il gas. Una tassazione inconcepibile".

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.