-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 29 marzo 2018

Borse in lieve progresso: si allentano le tensioni geopolitiche


Dopo la flessione di ieri è arrivato il rimbalzo quest'oggi per la piazza azionaria giapponese che ha visto il Nikkei 225 terminare gli scambi in rialzo dello 0,61%. Il listino nipponico è riuscito a reagire alla nuova negatività mostrata dal settore tecnologico Usa ed è stato sostenuto anche dall'indebolimento dello yen che nei confronti del dollaro però ora sta risalendo la china rispetto a ieri, con un cambio fotografato a quota 106,56.


In positivo le Borse europee che dopo il recupero di ieri si spingono ancora in avanti, snobbando la debolezza mostrata ieri da Wall Street. Il Ftse100 e il Cac40 salgono rispettivamente dello 0,12% e dello 0,21%, preceduti dal Dax30 che sale dello 0,38%, dopo essere stato l'unico indice europeo a chiudere gli scambi in rosso ieri.


I mercati appaiono un po' più distesi grazie all'allentamento delle tensioni geopolitiche sulla scia della notizia relativa al vertice tra le due Coree che si terrà il prossimo 27 aprile. 
Si scommette inoltre su una risoluzione delle tensioni commerciali tra Stati Uniti e Cina, anche se quest'ultima ha avvertito l'America di non aprire il vaso di Pandora sul commercio.


Sul fronte macro in Germania è stato diffuso il tasso di disoccupazione che a marzo è sceso dal 5,4% al 5,3%, in linea con le previsioni Sempre in terra tedesca è atteso il dato preliminare dell'inflazione che a marzo dovrebbe salire dello 0,5%, in linea con la lettura precedente, mentre l'inflazione armonizzata è attesa in positivo dello 0,4% dopo lo 0,5% di febbraio.



Intanto si muove poco al di sopra della parità anche Piazza Affari dove il Ftse Mib si presenta in area 22.350, con un frazionale rialzo dello 0,12%. 

Segno meno per le utilities che dopo la brillante performance di ieri cedono il passo ad alcune prese di profitto. Snam arretra dello 0,96%, seguito da Enel e Italgas che scendono dello 0,58% e dello 0,53%, mentre Terna e A2A calano entrambi dello 0,46%.


Ancora vendite per STM che dopo l'affondo di ieri perde lo 0,6%, complice il sentiment negativo sull'high-tech Usa. 
Poco mosso il settore oil con Tenaris in rosso dello 0,43%, diversamente da Saipem ed ENI che oscillano poco al di sopra della parità. 

Spunti positivi nel settore bancario con Bper Banca in ascesa dello 0,82%, seguito da Unicredit e Mediobanca che avanzano entrambi di mezzo punto, mentre Ubi Banca e Intesa Sanpaolo crescono dello 0,34% e dello 0,13%, lasciando più indietro Banco BPM con un lieve rialzo dello 0,05%.



In rialzo dell'1,32% sulla scia delle indicazioni del direttore finanziario di Mediaset Espana, il quale si aspetta che l'evoluzione del mercato pubblicitario ad aprile compensi il calo registrato nel primo trimestre dell'anno. 

Acquisti su Telecom Italia che avanza delo 0,6% nel giorno in cui è prevista una riunione straordinaria del Cda.

 
Sul fronte macro Usa si conosceranno le nuove richieste di sussidi di disoccupazione che dovrebbero salire leggermente da 229mila a 230mila unità. I redditi personali a febbraio dovrebbero mostrare una variazione positiva dello 0,4%, in linea con la lettura precedente, mentre spese per consumi dovrebbe confermare il rialzo dello 0,2% già evidenziato a gennaio e l'indice PCE core salire dello 0,2% dopo lo 0,3% del primo mese dell'anno.


Per l'indice Chicago PMI di marzo le attese parlano di un rialzo da 61,9 a 62,3 punti, mentre il dato finale dell'indice relativo alla fiducia Michigan di marzo dovrebbe confermare la lettura preliminare a 102 punti, contro i 99,7 punti della versione definitiva di febbraio. 
In calendario un discorso di Patrick Harker, presidente della Fed di Philadelphia.


Prima dell'avvio degli scambi a Wall Street si conosceranno i risultati degli ultimi tre mesi di Constellation Brands, dai quali ci si attende un utile per azione pari a 1,75 dollari.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.