-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

martedì 20 marzo 2018

Borse: il trend rialzista proseguirà. I market movers nel breve

 
La prima seduta della nuova settimana non ha riservato nulla di buono per i mercati azionari internazionali che hanno chiuso gli scambi tutti in calo. Stiamo assistendo ad un incremento della volatilità in Borsa, basti pensare al poderoso balzo in avanti messo a segno ieri dal Vix che è salito oltre quota 19 punti, con un rialzo di circa il 20%.
Borse più volatili, ma nessuna fase ribassista in vista
Gli strategist di NN Investment Partners segnalano che da una parte il presidente Trump sembra essersi preparato ad una guerra commerciale, e dall'altra sta perdendo slancio la crescita degli utili societari a livello globale. Gli esperti però non sono pessimisti al momento, visto che non credono che il mercato azionario si stia avviando verso una fase ribassista.
Il trend rialzista durerà ancora: gli storni sono occasioni buy
A guardare con fiducia all'equity è Pictet Asset Management, i cui analisti ritengono che i ritracciamenti delle Borse siano da leggere come occasioni d'acquisto e non già come la fine del trend rialzista, aggiungendo che le valutazioni ora sono su valori più accettabili.
Come sempre sarà importante seguire tutti i dati macro e societari che verranno diffusi nel breve, per vedere in che modo gli stessi potranno supportare o meno i listini azionari. 
I market movers in America
Sul fronte macro Usa per oggi è previsto solo l'indice Redbook relativo alle vendite al dettaglio nelle maggiori catene americane.
Sul versante societario a mercati chiusi saranno diffusi i risultati del terzo trimestre dell'esercizio 2017-2018 di FedEx (Swiss: FDX-USD.SW - notizie) , per i quali si prevede un utile per azione pari a 3,11 dollari.
Domani si conoscerà l'indice settimanale relativo alle richieste di mutui ipotecari e in agenda troviamo anche le partite correnti del quarto trimestre 2017 per le quali si prevede un saldo negativo di 125 miliardi di dollari, in peggioramento rispetto al rosso di 100,57 miliardi dei tre mesi precedenti.
Per le vendite di case esistenti a febbraio le stime parlano di un calo da 5,38 a 5,36 milioni di unità.
Nel (Londra: 0E4Q.L - notizie) pomeriggio sarà diffuso il consueto report settimanale sulle scorte strategiche di petrolio da parte del Dipartimento dell'energia.
L'evento clou della seduta sarà il meeting della Fed che dovrebbe annunciare un rialzo dei tassi di interesse dello 0,25% a 1,5%-1,75%. Mezz'ora dopo prenderà il via la conferenza stampa del presidente della Banca Centrale americana, Jerome Powell.
Prima dell'apertura di Wall Street saranno resi noti i conti degli ultimi tre mesi di General Mills (NYSE: GIS - notizie) , per i quali si prevede un utile per azione pari a 0,78 dollari. 
Giovedì si guarderà alle nuove richieste di sussidi di disoccupazione che dovrebbero salire da 226mila a 230mila unità. Per il Superindice di febbraio le stime parlano di una variazione positiva dello 0,3% rispetto al rialzo dell'1% precedente.
In calendario anche il dato preliminare dell'indice PMI manifatturiero che a marzo dovrebbero salire da 55,3 a 55,5 punti, mentre l'indice PMI servizi è visto in calo da 55,9 a 55,8 punti.
Sul versante societario da seguire prima dell'apertura di Wall Street i risultati trimestrali di Accenture (NYSE: ACN - notizie) e di Lennar Corporation (NYSE: LEN - notizie) dai quali ci si attende un utile per azione di 1,49 e di 0,78 dollari.
A mercati chiusi si guarderà alla trimestrale di Nike (Sao Paolo: NIKE34.SA - notizie) che per non deludere le attese dovrà centrare l'obiettivo di un eps pari a 0,53 dollari, ma saranno diffusi anche i conti di KB Home (NYSE: KBH - notizie) e di Micron Technology (Francoforte: 869020 - notizie) , per i quali si stima un utile per azione rispettivamente di 0,29 e di 2,74 dollari.
In chiusura di settimana si guarderà al dato preliminare degli ordini di beni durevoli che a febbraio dovrebbero salire dell'1,6% dopo la flessione del 3,6% precedente, mentre al netto della componente trasporti si stima un progresso dello 0,5% dopo il ribasso dello 0,3% di gennaio.
Per le vendite di nuove case a febbraio le attese parlano di un rialzo da 0,593 a 0,611 milioni di unità.
In calendario un discorso di Raphael Bostic, presidente della Fed di Atlanta (BSE: ATLANTA.BO - notizie) , oltre al quale parlerà anche Neel Kashkari, a capo della Fed di Minneapolis.
I dati macro e gli eventi in Europa
In Europa oggi sarà reso noto il dato preliminare dell'indice relativo alla fiducia dei consumatori che a marzo dovrebbe attestarsi a 0 punti, in calo rispetto alla rilevazione precedente fermatasi a 0,1 punti.
In Germania si conosceranno i prezzi alla produzione che a febbraio dovrebbero mostrare un rialzo dello 0,1%, in frenata rispetto allo 0,5% precedente.
In agenda anche l'indice Zew che a marzo dovrebbe calare da 17,8 a 12,5 punti.
Sempre in terra tedesca da seguire l'asta dei titoli di Stato con scadenza nel 2020 per un ammontare massimo di 4 miliardi di euro.
Per domani non sono previsti dati macro di rilievo, mentre giovedì in Europa sarà diffuso il dato preliminare dell'indice PMI composito che a marzo dovrebbe calare da 57,1 a 56,8 punti, mentre l'indice PMI manifatturiero è visto in flessione da 58,6 a 58,2 punti e l'indice PMI servizi da 56,2 a 56 punti.
In Francia si conoscerà l'indice relativo alla fiducia delle imprese che a marzo è atteso in calo da 112 a 111 punti, mentre l'indice PMI manifatturiero a marzo dovrebbe scendere da 55,9 a 55,4 punti e l'indice PMI servizi da 57,4 a 57 punti.
In Germania l'indice PMI manifatturiero di maro dovrebbe passare da 60,6 a 59,9 punti, mentre l'indice PMI servizi contrarsi leggermente da 55,3 a 55,1 punti. Sempre in Germania si guarderà all'indice IFO che a marzo è visto in flessione da 115,4 a 114,8 punti.
Sempre per giovedì è attesa la decisione della Bank of England sui tassi di interesse, destinati a rimanere invariati allo 0,5%.
In mattinata è prevista la pubblicazione del bollettino economico della BCE (Toronto: BCE-PRA.TO - notizie) e si segnala la riunione del Consiglio europeo alla quale parteciperà anche il presidente dell'Eurotower, Mario Draghi. 
Per venerdì non si segnalano aggiornamenti macro di rilievo in Europa, dove si terrà un incontro tra i leader Ue sulla Brexit e sui dazi Usa.
A mercati chiusi si conoscerà il verdetto di Standard & Poor's sul rating della Spagna.
I titoli e i temi da seguire a Piazza Affari 
A Piazza Affari oggi saranno diffusi i risultati del 2017 di A2A (EUREX: 928195.EX - notizie) e alla prova dei conti saranno chiamati anche Datalogic (Londra: 0E3C.L - notizie) ed Enervit.
Domani sarà Terna (Amsterdam: TX6.AS - notizie) a presentare i numeri dello scorso anno, oltre ad Acotel, B&C Speakers, Banca Intermobiliare, Esprinet (Londra: 0NFS.L - notizie) , Fila, Immsi (Milano: IMS.MI - notizie) , Mittel, Monrif (Berlino: 569519.BE - notizie) , Poligrafici Editoriale, Rai Way e Tas (Milano: TAS.MI - notizie) .
Da seguire anche i titoli del settore oil in vista del report sulle scorte strategiche Usa che sarà diffuso nel primo pomeriggio.
Giovedì presenteranno i risultati completi del 2017 Enel (Londra: 0NRE.L - notizie) , Unipol (Dusseldorf: 18319160.DU - notizie) e UnipolSai (Amsterdam: UQ8.AS - notizie) , insieme ad alcune società a piccola e media capitalizzazione. Si tratta di EI Towers, Brioschi (Londra: 38999.L - notizie) , Compagnia Immobiliare Azionaria (IOB: 0DZ8.IL - notizie) e Pininfarina (Milano: PINF.MI - notizie) .
Da seguire anche Fca in vista dei dati sulle immatricolazioni di veicoli commerciali in Europa che saranno diffusi da Acea in riferimento al mese di febbraio.
Alla prova dei conti venerdì sarà chiamata Banca Popolare di Sondrio e sempre nell'ultima seduta della settimana a Piazza Affari sarà da seguire la votazione per l'elezione dei presidenti della Camera e del Senato.

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.