-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 29 marzo 2018

Borse dell'Asia poco mosse, sale il Nikkei, si placano le vendite sui tech

La Borsa del Giappone è in rialzo nel finale di seduta, ma lontana dai livelli di apertura, l'indice Nikkei sale dello 0,5%, dal +1,1% dell'esordio. Lo yen si rafforza, a 106,8 da 106,5 della chiusura, all'indomani del balzo dell'1,4%, la più ampia variazione giornaliera del cross degli ultimi sei mesi. Il forte apprezzamento pare sia stato provocato dalle indiscrezioni su un prossimo incontro tra i vertici del Giappone e della Corea del Nord. Asahi Shimbun, un quotidiano giapponese, ha scritto che le diplomazie stanno cercando di organizzare un incontro tra Shinzo Abe e Kim Jong Un. L'iniziativa diplomatica potrebbe aiutare il premier giapponese a riguadagnare una parte del consenso, perso nelle ultime settimane, a causa di uno scandalo che lambisce la sua famiglia. Un alto funzionario del ministero delle Finanze ha ammesso di aver falsificato dei documenti relativi ad un terreno demaniale ceduto a condizioni favorevoli ad una scuola privata conservatrice e nazionalistica vicina alla moglie di Abe. Secondo Bloomberg, negli ultimi giorni, in vista di un terremoto politico a Tokyo, molti investitori esteri hanno alleggerito le posizioni sul Nikkei.

In Cina, stamattina, l'indice CSI300 dei listini di Shanghai e Shenzen è invariato. Hong Kong -0,2%. Indice Kospi di Seoul +0,2%. La Borsa dell'India è chiusa.

Ieri a Wall Street le società dell'alta tecnologia sono cadute un'altra volta. Il Nasdaq ha perso lo 0,8%. Sulla parità il Dow Jones. Amazon (AMZN.O) -4,4%. Donald Trump, secondo quanto riferito da Axiom News, avrebbe messo nel mirino lo strapotere del colosso dell'e-commerce, lo staff della Casa Bianca sarebbe al lavoro su una serie di provvedimenti basati sulla legislazione contro i monopoli.
Tesla (TSLA.O) -7,7%, dal -8% di ieri. Moody's ha abbassato il rating a "B3" da "B2" con outlook negativo a seguito dei ritardi nella produzione della berlina Model 3. Il produttore di auto sportive elettriche ha comunicato di non essere in grado di fornire spiegazioni sull'incidente mortale di venerdì scorso, nel quale è morto il conducente del Model X andata a fuoco dopo una collisione in autostrada. 

Stamattina l'euro tratta a 1,232 su dollaro, in lieve apprezzamento dal -0,8% di ieri. Rimbalza debolemente l'oro, che ieri ha perso l'1,5% a 1.325 dollari l'oncia.
Petrolio Brent a 69,8 dollari il barile, in rialzo dello 0,5%, primo guadagno dopo tre giorni consecutivi di ribasso, ma il mese si sta per concludere con un ampio rialzo.
Il future sul legname ha chiuso in rialzo per il quinto giorno consecutivo a 494 dollari, non troppo distante dai massimi della storia toccati un mese fa, a 519 dollari.




www.websim.it

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.