-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 1 febbraio 2018

Questo sarebbe un orrendo bagno di sangue?!


Ieri sera il sito finanziario TheStreet.com si interrogava: «Che succederà al mercato dopo l'orrendo "bagno di sangue" di martedì?» Una contrazione di un punto percentuale, che oltretutto mancava da quasi sei mesi, induce gli esperti di mercato a parlare di "bagno di sangue"? E che succederà quando il mercato vincerà la cabala, conseguendo una fisiologica correzione (contrazione dai massimi>10%) che manca da ben 720 giorni?
I nervi degli investitori sono tesissimi, nessuno vuole subire un drawdown anche soltanto di pochi punti percentuali.

Il timore di perdere qualche punto in borsa, vince il timore ("FOMO": Fear Of Missing Out) di mancare il secondo bull market più brillante degli ultimi novant'anni. Un top che si rispetti vede gli investitori sereni, felici e rilassati. Le difese abbassate, le motivazioni radiose, le posizioni rocciose: niente più trader, tutti investitori.
Tanto «sale sempre».
Finché un movimento dell'1% sarà qualificato come "orrendo bagno di sangue", chi è long può dormire sonni tranquilli.
Nel frattempo il Daily Sentiment Index scivola al 65% di Tori. Un bel ridimensionamento di ottimismo, malgrado Wall Street sia a meno del 2% dai massimi assoluti.

Il Rapporto Giornaliero di oggi evidenzia come analoghe letture siano state registrate sul finire di settembre, a metà novembre e ai primi di dicembre: in concomitanza con la conclusione di rapide fasi di consolidamento, dal quale il mercato è ripartito.
Il mese di gennaio si è chiuso per Wall Street con un saldo superiore al 5%.
Ciò ha due implicazioni, di diverso orientamento temporale. Nel breve periodo: gli ultimi 30 casi storici sono stati seguiti da uno S&P500 in progresso, dopo una settimana, in ben 25 occasioni. E nel lungo periodo: tutti i setup stagionali invernali sono andati a segno. Sono soddisfatte le condizioni contemplate nel nostro 2018 Yearly Outlook, e descritte a pagina 110: un risveglio della volatilità e consolidamenti degni di nota non sono esclusi, ma da qui alla fine dell'anno le probabilità che si realizzzi lo scenario prospettato nell'Outlook, sono adesso quantificabili nell'ordine del 90%.
Nota.

Il presente commento è un estratto sintetico del Rapporto Giornaliero, pubblicato tutti i giorni entro le 8.20 da AGE Italia; pertanto eventuali riferimenti a studi tecnici vanno intesi riferiti ai grafici ivi riportati.
Autore: Gaetano Evangelista Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.