-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

venerdì 12 gennaio 2018

Primi effetti della riforma fiscale Usa su Fca. Il titolo corre


Mercati fin troppo felici dell'accordo raggiunto in Germania per la creazione di un governo di larghe intese, tra il partito CDU della cancelliera tedesca Angela Merkel e i socialdemocratici guidati da Martin Schulz, che metterebbe perciò fine alla stasi politica nata all'indomani delle elezioni del 24 settembre.
Il primo ad avvantaggiarsi della ritrovata sintonia (ancora da verificare, però,) è l'euro che arriva a $1,2136, livello mai toccato dalla fine del 2014.

Wal Mart: aumento di stipendio 

Intanto dall'altro lato dell'oceano arrivano i primi effetti della riforma fiscale voluta dal presidente Usa Donald Trump, approvata nemmeno un mese fa e che prevede, tra le altre cose, il taglio delle aliquote dal 35% al 21%.
Il primo in ordine di tempo ad avvertire i primi benefici è stato WalMart, il colosso della vendita al dettaglio con oltre 2,2 milioni di dipendenti.

Doug McMillon, presidente e ceo di Walmart ha confermato l'aumento del salario minimo ai dipendenti a cominciare dal 17 febbraio facendolo passare da 10 dollari (il minimo in fase di ingresso del dipendente è di 9 dollari) a 11 dollari l'ora: per legge il salario minimo è fermo a 7,25 dollari all'ora dal 2009 ma molti stati, così come alcune società, hanno deciso autonomamente di aumentarlo, inoltre secondo i dati del dipartimento del Lavoro americano, il settore retail ha registrato un salario medio orario di 15,51 dollari a dicembre.

Il provvedimento deciso da Wal Mart, che riguarderà in realtà il milione e 500mila dipendenti su suolo Usa, comprende anche un bonus una tantum che, a seconda dei requisiti, va da 200 a 1.000 dollari e una serie di incrementi sui permessi di maternità che saranno portati a 10 settimane mentre verrà previsto un congedo di paternità di 6 settimane.
La decisione rientra nel più vasto piano strategico per riuscire a tenere il passo con Amazon nella ormai lunga lotta dell'ecommerce: nel 2016 Wal Mart ha chiuso i conti con 500 miliardi di dollari di fatturato a livello globale. Ma la volontà dei vertici di adottare nuove misure per i propri dipendenti va a contrastare con quanto deciso sul piano del taglio dei costi; in particolare i provvedimenti hanno riguardato la chiusura di 63 punti vendita della catena Sam's Club, distribuita in tutti gli Stati Uniti i cui dipendenti, però, non sono stati avvisati scoprendo il tutto dopo essersi recati al lavoro.

Fca: bonus da 2000 dollari

Più lineari, invece, le decisioni di Fca, anche lei tra i beneficiari del prossimo piano di tagli alle tasse portato avanti dalla Casa Bianca.

L'ex casa di Maranello ha fatto sapere, attraverso il suo amministratore delegato Sergio Marchionne di aver deciso anche lei per un bonus di 2mila euro ai propri dipendenti negli Usa (60mila unità). Non solo, ma sempre nello stesso comunicato Fca ha confermato che investirà un miliardo di dollari nell'impianto di Warren, in Michigan, impegnata nella produzione di Ram Heavy Duty, precedentemente assemblata negli stabilimenti messicani.
La decisione arriva dopo un anno dall'annuncio di un altro miliardo di dollari di investimenti decisi sia negli impianti del Michigan che in quelli dell'Ohio per la produzione di nuovi modelli di Jeep. Da Equita arriva la conferma del rating hold sul titolo automobilistico anche se, come dichiarano da Equita, “non esistono ancora indicazioni ufficiali sul beneficio derivante dalla riforma fiscale negli Stati Uniti, ma basandosi su quanto commentato nell'ultima conference call prima dell'approvazione delle riforma nel 2018-2019 potrebbe valere oltre il 15% dell`utile netto che ancora non è incluso nelle nostre stime", cifra che potrebbe essere di 700 milioni di euro.

Prima conseguenza della decisione sui bonus e gli investimenti: il titolo poco dopo le 13 viaggia a 19.65 euro, sempre più vicino il traguardo dei 20.  
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.