-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 25 gennaio 2018

Piazza Affari a fine corsa, ma è prematuro chiamare un ribasso

 
Di (KSE: 003160.KS - notizie) seguito riportiamo l'intervista realizzata ad Antonello Marceddu, trader di Tag Group, al quale abbiamo rivolto alcune domande sui principali indici azionari, con una particolare attenzione rivolta a Piazza Affari.
Nell'intervista della scorsa settimana parlava di un mercato alla fine del suo rialzo nel breve e in effetti l'area dei 24.000 ha frenato la corsa del Ftse Mib. Cosa si aspetta nel breve ora?
In questa fase di mercato a mio avviso dobbiamo mantenere ancora una view che potrebbe essere diversa dall'operatività. Mi spiego meglio: l'attenzione potrebbe essere ancora su una view rialzista che temo possa non durare per molto, ma non necessariamente gli interventi operativi vanno orientati nella stessa direzione.
Personalmente mi aspetto più un'evoluzione parzialmente ribassista e in quest'ottica le spinte verso l'alto sono date semplicemente dai residui di una volontà ancora rialzista.
Temo che in questa fase possa esserci un rallentamento della salita, accompagnato dall'attesa di una flessione dei corsi. La mia idea è che siamo arrivati alla fine della corsa al rialzo, anche perchè l'area dei 24.000 punti ha tenuto per ora e credo che il Ftse Mib non abbia ancora la forza giusta per superare questo ostacolo.
Guardando anche al Dax30 notiamo che dopo il ritorno sui massimi storici, l'indice ha mollato le redini con una certa enfasi ribassista. Temo che le Borse siano quindi un po' alla conclusione, anche se è presto parlare di una fase ribassista.
Propendo più per una fase laterale che veda il Ftse Mib ragionare un po' sui livelli attuali e la mia idea è che il mercato attenderà prima di dare vita ad ulteriori sviluppi rialzisti.
Probabile quindi una fase di accumulazione tra i 24.000 e i 23.600 punti, ma in seguito mi attendo più sviluppi al ribasso che al rialzo. Il Ftse Mib è arrivato sui 24.000 punti un po' come il centometrista che tira avanti il petto per superare la linea di arrivo, ma credo che non abbia tutta questa forza per oltrepassare la soglia di prezzo appena segnalata.
Non sono da escludere quindi delle prese di beneficio con possibili discese ai 23.500 punti in primis, ricordando che poco più in basso troviamo un gap lasciato aperto tra l'11 e il 12 gennaio scorsi poco oltre area 23.300, soglia che potrebbe essere raggiunta nei prossimi giorni.
Il dollaro sta continuando a perdere terreno nei confronti dello yen, con il cambio sceso al di sotto di area 109. Si aspetta una ripresa dai livelli correnti?
La debolezza del dollaro fa indubbiamente bene agli Stati Uniti che avrebbero un costo di esportazione più basso e questo potrebbe anche giustificare la discesa della valuta statunitense.
Non vedo in ogni caso una criticità del biglietto verde, la cui situazione non credo sia così drammatica.
Per il dollaro-yen non è da escludere una discesa verso quota 107,75, area di prezzo che rappresenta una sorta di spartiacque da cui potrebbe rimbalzare. Una ripresa da tali valori vedrebbe un recupero del dollaro-yen in direzione di area 111 che potrebbe rappresentare una sorta di fair value per questo cross.
Come valuta i rialzi messi a segno di recente dall'oro? Vede ulteriori progressi nel breve?
Un'anticipazione del ribasso delle Borse è arrivata proprio dal rialzo dell'oro e dall'espansione verso l'alto dell'euro-dollaro. Si tratta di due asset che si muovono quasi sempre di pari passo e che di fatto hanno inviato un primo segnale per le Borse che di fatto sono scese, con particolare riferimento a quelle europee.
Come la corsa dell'euro-dollaro potrebbe essere temporaneamente conclusa a 1,25, per l'oro si potrebbe assistere ad un ritorno verso area 1.347 dollari. Anche un ritracciamento di questo tipo non andrà ad inficiare una salita futura dei corsi, supportata dall'atteso calo delle Borse.
Il gold ha già realizzato due pull-back nelle scorse giornate e mi riferisco in particolare a quelli del 9 e del 17 gennaio. Come abbiamo visto in seguito, il respiro rialzista è stato mantenuto dall'oro che potrebbe dare vita ad un movimento simile, con ripiegamenti verso i 1.347 dollari da cui ripartire al rialzo.

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.