-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

lunedì 8 gennaio 2018

Obbligazionario debole al test di supporti critici


Bund future sotto livelli di guardia. Dopo aver raggiunto a fine anno la resistenza a 163,65 punti circa, record di settembre 2016, il derivato tedesco ha nuovamente invertito la rotta precipitando sotto area 162,60/163 circa, linea disegnata dai minimi di luglio, perdendo anche il sostegno orizzontale a quota 162.
A difendere i progressi del secondo semestre del 2017 resta ora solo la media mobile a 200 giorni, un riferimento orizzontale passante attualmente da 161 circa. Sotto questo elemento tecnico rischio di deterioramento del quadro grafico di fondo e possibile avvio di una flessione più seria in direzione dei supporti a 159 circa, poi a 158,50 punti, base del canale disegnato dai minimi di fine 2016.
BTP future in cerca di riscatto. Dai nuovi massimi storici a 140,54 punti circa, il derivato italiano ha avviato una pausa correttiva piuttosto ampia che ha ricondotto i prezzi in area 135 circa. Si tratta di un supporto strategico in ottica temporale di medio/breve termine coincidente con la ex resistenza offerta dai massimi estivi e con la linea che sale dai minimi di luglio.
La tenuta di questo riferimento, unita alla situazione di eccesso negativa evidenziata dai principali oscillatori tecnici, potrebbe quindi favorire reazioni decise. Solo il ritorno oltre 137,50/138 permetterebbe tuttavia di allentare le tensioni ribassiste di dicembre prospettando un riavvicinamento ad area 139, poi ai record assoluti a 140,50 circa.
T-Bond ancora nel range.

La resistenza a 155 punti, massimi di settembre già avvicinati all'inizio di novembre, continua a frenare ogni ambizione di crescita dei prezzi respingendo al mittente ogni attacco. Resta dunque immutato il quadro grafico del derivato, con le quotazioni che oscillano ormai da mesi in un intervallo compreso tra i massimi definiti sopra e il supporto a 150,40.
Fintanto che quest'area resterà intatta sarà comunque possibile continuare a credere che le quotazioni stiano raccogliendo le energie necessarie per sferrare l'attacco risolutivo ad area 155 per proseguire poi la corsa verso target in area 158. Discese sotto 150,40 darebbero invece adito ad una nuova correzione mettendo nel mirino i minimi di marzo 2017 a 146 circa.
(CC - www.ftaonline.com)
Autore: Financial Trend Analysis Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.