-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 11 gennaio 2018

Mamma la Cina brucia i treasuries!

Prezzolini quasi cento anni fa aveva ragione quando parlava dell’ Italia, ma la sua visione si può tranquillamente applicare alla finanza…
dove “l’intelligente è un fesso anche lui”; dove “il furbo non usa mai parole chiare, e comanda non per la sua capacità ma per l’abilità di fingersi capace”; dove “i fessi hanno dei principi, i furbi soltanto dei fini”; dove “in generale il fesso è stupido, perché se non fosse stupido avrebbe cacciato via i furbi da parecchio tempo”; dove “ci sono i fessi intelligenti e colti che vorrebbero mandare via i furbi, ma non possono: primo, perché sono fessi; secondo, perché gli altri fessi sono stupidi e non li capiscono”; dove ” per andare avanti ci sono soltanto due sistemi: il primo è leccare i furbi; il secondo – che riesce meglio – consiste nel far loro paura; infatti, non c’è furbo che non abbia qualche marachella da nascondere, e non c’è furbo che non preferisca il quieto vivere alla lotta, e l’associazione con altri briganti alla guerra contro questi “.
Dopo la notizia della Banca centrale giapponese che non compra più titoli a lungo termine, che non è stata confermata da alcun vertice, ma che rimane la chiacchiera di qualche fantomatico funzionario, ieri Bloomberg si è divertito a rispolverare un must degli ultimi anni, mamma la zia Ciiiiiina sta bruciando tutti i suoi tesorucci…
Io la faccio corta vi riporto cosa circola su internet in italiano…
Ci siamo: Cina smette di acquistare debito Usa La Cina, il primo paese al mondo in termini di esposizione al debito Usa, ha deciso di ricorrere all’opzione nucleare, ordinando l’interruzione …Mercati in codice rosso, crollano dollaro e Treasuries.

Pechino …
Poi come sempre vi faccio conoscere l’altra faccia della medaglia…
Non c’è niente da vedere qui, gente.
Continua a muoverti.È una storia di false notizie, per diversi motivi.Innanzitutto, la storia è meno che non attribuita. Non cita nemmeno le fonti di una particolare istituzione statale, ma solo “le persone che hanno familiarità con la questione”. La storia dice: “Gli alti funzionari governativi di Pechino che esaminano le partecipazioni estere della nazione hanno raccomandato di rallentare o arrestare gli acquisti di titoli del Tesoro USA secondo persone che hanno familiarità con la materia.

Anche la notizia ( fake news ) sui giapponesi credo l’abbiano carpita a qualche giapponese sperduto su un’isola deserta che non ha mai avuto contatti con il mondo dalla fine della seconda guerra mondiale.
Questo è un articolo uscito nel giugno del 2016 e non è ancora successo nulla, se volete ve ne tiro fuori a centinaia...
Il buon Machiavelli in questi anni vi ha spiegato per quale motivo queste fake news, insieme a quelle della fine del dollaro e dell’arrivo della fine del mondo dei Maya, sono le preferite dei volponi che circolano a Wall Street e dintorni, volponi travestiti da giornalisti imbeccati dai furbi che non vedono l’ora di fare la festa ai fessi.
Mamma, mamma guarda come i cinesi negli ultimi due anni hanno buttato via tutti i loro tesorucci…
Vedi Bellezza, i treasuries se non li compra la Cina, li comprano gli hedge dai paradisi fiscali, dalla Svizzera, se li strappano di mano e se anche non li comprasse più nessuno ci pensa mamma FED, la banca centrale americana, chiaro il concetto?
Treasuries recoup losses after strong US debt auction – Financial Times
Non solo …
Cina smentisce uscita da bond Usa – Ultima Ora – ANSA.it
Mamma a scuola la  maestra ci insegna che gli USA e getta hanno un enorme deficit commerciale con i cinesi e i giapponesi, e che questi ultimi sono obbligati ad acquistare titoli americani o beni commerciali…
…ma la signorina di Bloomberg questo cosuccie le sa si o no!
Ironia a parte, ieri qualche volpone si è portato a casa qualche pollo…

Autore: Andrea Mazzalai Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.