-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 4 gennaio 2018

L'Angolo del Trader


Altra seduta difficile ieri per* Snam. *Il gruppo che gestisce la rete del gas in Italia ha lanciato una gara da 33 milioni di euro per il rinnovo della flotta delle auto aziendali (1500 vetture) con conversione all'alimentazione a metano. Snam investirà 150 milioni di euro per realizzare 300 nuove stazioni di rifornimento a metano e quindi rafforzare la rete italiana che attualmente conta su 1100 stazioni.
Ieri Reuters ha riferito indiscrezioni secondo cui l'agenzia greca per le privatizzazioni ha rinviato al 16 febbraio il termine le offerte vincolanti per il 66% dell'operatore della rete di gas naturale Desfa, come richiesto dai potenziali interessati: tra questi c'è anche Snam, presente nel consorzio composto da Enagas, Fluxys e Gasunie.

L'analisi del grafico di Snam evidenzia la rottura ribassista vista nelle prime due sedute dell'anno e la conseguente riattivazione del movimento discendente partito a inizio novembre. Il titolo ora rischia il ritorno sul minimo di inizio luglio a 3,7880 euro. Primi segnali positivi in caso di ritorno in pianta stabile oltre 4,20, operazione che preannuncerebbe un attacco a 4,32, massimo di dicembre, con obiettivo successivo sui 4,5060 di novembre.
Bel rialzo per Stm dopo che martedì la Semiconductor Industry Association (SIA) ha annunciato che a novembre le vendite globali di semiconduttori hanno toccato quota 37,7 miliardi di dollari (record mensile assoluto), +21,5% a/a e +1,6% m/m.

John Neuffer, presidente e a.d. di SIA, ha affermato che i ricavi annui del comparto sembrano ben posizionati per raggiungere per la prima volta i 400 miliardi di dollari. Il titolo ha percorso nelle ultime due sedute di scambi tutto il range di oscillazione dell'ultimo mese, risalendo da 17,85 a 19 euro.
Sul grafico daily sta prendendo forma un doppio minimo che troverebbe conferma oltre quota 19,05 proiettando obiettivi a 20,15 circa. La permanenza al di sopra del solido supporto a 17,85 e la successiva convincente reazione lasciano intravedere la possibilità di una nuova fase di crescita sostenuta per il titolo, che può ambire al ritorno sui record di novembre in area 21,60.

Sotto 17,85 invece tale convinzione scemerebbe, lasciando strada al proseguimento della correzione verso i sostegni successivi posizionati rispettivamente a 16,80 e 15,75 euro.
Performance positiva mercoledi' per *Yoox Net-A-Porter Group *in sintonia con il settore e le concorrenti Asos e Zalando.
Il settore delle vendite on-line viene sostenuto dalle valutazioni di un analista, Gene Muster, riguardo all'opportunità del colosso Amazon di acquisire Target, uno dei colossi americani della grande distribuzione (1800 negozi solo negli Stati Uniti). Secondo Muster infatti Amazon potrebbe puntare nel 2018 all'acquisizione della catena dei negozi Target per essere piu' capillare negli Usa e avere uno sbocco commerciale per il suo brand AmazonBasics.

Il rimbalzo di YNAP ha spinto le quotazioni fino ad un massimo intraday a quota 30,26 euro, nettamente al di sopra della chiusura di martedi' a 29,36 euro. A 30,17 euro i prezzi si sono lasciati alle spalle la media mobile a 100 giorni, segnalando l'intenzione di proseguire sulla strada del rimbalzo avviatosi dai minimi del primo dicembre a 27,30 euro.
In caso di superamento del top del 14 dicembre a 31,39 euro attesa la ricopertura del gap ribassista del 9 novembre con lato alto a 32,42 euro. Solo al di sotto dei minimi del 20 dicembre a 28,71 euro rischio di test a 27,75 della trend line che sale dai minimi di aprile 2017, supporto critico anche in ottica di medio periodo.
(SF - www.ftaonline.com)
Autore: Financial Trend Analysis Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.