-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 4 gennaio 2018

L'analisi tecnica sui principali listini europei

 
FTSE MIB
Ieri è stata una seduta movimentata sull’azionario italiano, con l’indice FTSE Mib che è risalito dopo la falsa partenza del 2 gennaio e si è riportato poco sotto le resistenze a 22mila punti. Lo scenario attuale rimane orientato al ribasso nel breve e medio termine, sebbene l’area compresa fra 21.827 e 21.830 punti potrebbe fornire una buona base statica per un riaccumulo delle posizioni. Più in basso, infatti, vi è il supporto dinamico offerto dalla media mobile a 200 periodi, transitante poco sopra 21.600 punti che ha mostrato buona capacità di tenuta nel corso della prima seduta dell’anno. Per un miglioramento consistente dello scenario di base bisognerebbe però attendere una risalita oltre 22mila punti, il cui breakout coinciderebbe con quello della trendline ribassista che unisce i top decrescenti del l’11 e 27 dicembre (nel grafico tracciata in blu).
SCENARIO RIALZISTA
Long a 21.830 punti con target primario a 22.000 ed eventuali spike a 22.100 punti. Stop a 21.600 punti.
SCENARIO RIBASSISTA
Posizioni short a contatto con 22.000 punti, con stop sopra 22.144 punti, target a 21.600 e 21.400 punti.
EUROSTOXX 50
Dopo l’aggiornamento di un nuovo minimo relativo a 3.469 punti l’Eurostoxx 50 ha tentato di risalire la china. Ieri le quotazioni sono tornate sopra 3.500 punti, segnale positivo, andando a cercare il confronto con la resistenza dinamica espressa dalla linea di tendenza che scende dal massimo relativo del 19 dicembre e passa per il top del 27 dicembre (in blu nel grafico). Quota 3.500 punti rimane un pivot point anche per quanto riguarda le ultime due sedute della settimana. Sarà cruciale osservare la chiusura dell’indice su un timeframe settimanale in quanto sotto i minimi battutti dal mercato il giorno 2 gennaio l’umore degli investitori potrebbe subire un cotraccolpo negativo, con possibilità di proseguire l’andamento ribassista dettato dai fattori prima citati.
SCENARIO RIALZISTA
Long a 3.500 punti, con stop a 3.470 punti. Primo target stimato a 3.550 e successivo a 3.600 punti.
SCENARIO RIBASSISTA
Short a contatto con 3.520 punti, stop a 3.550 punti, avrebbero target a 3.450 e 3.400 punti.
DAX
Ieri il Dax è tornato, per la prima volta in questo 2018, temporaneamente sopra i 13mila punti. Le velleità rialziste sul basket si sono assopite successivamente al contatto con le resistenze statiche presenti in quest’area, determinando un indebolimento in chiusura. L’andamento di brevissimo termine rimane pertanto condizionato da questo importante livello la cui violazione potrebbe catapultare i corsi verso quota 13.100 punti nella giornata odierna. Sullo scenario tecnico di base, infatti, pesa la violazione al ribasso di questo importante livello psicologico e fintanto che i prezzi si manterranno al di sotto di esso il mercato rimarrà freddo nei confronti dell’azionario tedesco.
SCENARIO RIALZISTA
Posizioni long su breakout delle resistenze a 13.000 punti, con stop a 12.800 punti e target a 13.000 e 13.100 punti.
SCENARIO RIBASSISTA
Short a contatto con 13.000 punti, stop sopra 13.070 punti. Target a 12.735 e 12.665 punti.
Contenuti pubblicati integralmente sul sito  Investimenti Bnp Paribas

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.