-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

mercoledì 3 gennaio 2018

L'analisi tecnica sui principali listini europei

 
FTSE MIB
Il 2018 è iniziato in maniera contrastata per il mercato italiano. L’indice FTSE Mib ha inaugurato la prima seduta dell’anno chiudendo a quota 22.845,16 punti, confermando il segnale di debolezza generato nell’ultima seduta dello scorso anno quando le quotazioni hanno violato l’importante supporto piscologico a 22.000 punti. Nonostante i volumi poco consistenti dovuti al periodo delle festività il benchmark azionario tricolore sta facendo segnare un andamento di medio termine negativo, sul quale pesa il mancato affondo oltre le resistenze a 22.830 punti e, soprattutto, il già citato breakout dei 22mila. Per l’operatività odierna sarà importante monitorare eventuali ritorni (pullback) a ridosso di 22mila punti, a convergere con la linea di tendenza ribassista tracciata con i top decrescenti dell’11 e 13 dicembre.
SCENARIO RIALZISTA
Long a 21.830 punti con target primario a 22.000 ed eventuali spike a 22.100 punti. Stop a 21.600 punti.
SCENARIO RIBASSISTA
Posizioni short a contatto con 22.000 punti, con stop sopra 22.144 punti, target a 21.600 e 21.400 punti.
EUROSTOXX 50
Le forza ribassiste hanno insistito sul mercato azionario dell’Eurozona nella prima seduta dell’anno, determinando un peggioramento del quadro tecnico dell’indice Eurostoxx 50. Le quotazioni hanno chiuso sotto i supporti psicologici a 3.500 punti, corroborando il breakout dei supporti tecnici a 3.520 punti con cui è stato concluso l’anno 2017. La permanenza sotto 3.500 punti nelle prossime sedute sarà un elemento determinante per l’umore degli investitori, con possibilità di proseguire l’andamento ribassista dettato dai fattori prima citati. Solo un ritorno sopra 3.500 potrebbe portare un rasserenamento, solo di breve però. Un deciso cambio di rotto al rialzo si avrebbe solo oltre quota 3.600 punti.
SCENARIO RIALZISTA
Long a 3.500 punti, con stop a 3.470 punti. Primo target stimato a 3.550 e successivo a 3.600 punti.
SCENARIO RIBASSISTA
Short a contatto con 3.520 punti, stop a 3.550 punti, avrebbero target a 3.450 e 3.400 punti.
DAX
Dax spericolato nella seduta di ieri. Il nuovo anno è stato inaugurato con una veloce incursione sotto i supporti statici stimati a 12.850 punti, movimento che ha permesso al mercato tedesco di aggiornare nuovi minimi relativi dal 29 settembre scorso. Prima della chiusura la forza dei venditori di è indebolita, con il basket che ha chiuso presso 12.870 punti ma senza ritrovare la forza di riconquistare quota 13mila. Sullo scenario tecnico di base, infatti, pesa la violazione al ribasso di questo importante livello psicologico e fintanto che i prezzi si manterranno al di sotto di esso il mercato rimarrà freddo nei confronti dell’azionario tedesco.
SCENARIO RIALZISTA
Posizioni long su rimbalzo a 12.850 punti, con stop a 12.810 punti e target a 13.000 e 13.100 punti.
SCENARIO RIBASSISTA
Short a contatto con 13.000 punti, stop sopra 13.070 punti. Target a 12.735 e 12.665 punti.
Contenuti pubblicati integralmente sul sito  Investimenti Bnp Paribas

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.