-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

martedì 2 gennaio 2018

L'analisi tecnica sui principali listini europei

 
FTSE MIB
Il Ftse Mib ha chiuso la scorsa settimana con una seduta particolarmente debole, anche se poco significativa in termini di scambi. L’indice ha chiuso sotto il supporto statico dei 22.000 punti. Il listino italiano infatti dopo aver intrapreso un impulso rialzista a metà novembre, il quale ha riportato i corsi fino alla resistenza statica dei 22.830 punti, livello dove passa anche la ex trend line rialzista di medio corso (minimi del 30 giugno e 29 agosto), ha invertito direzione. Il Ftse Mib infatti ha virato al ribasso lungo la trend line discendente di breve periodo descritta dai massimi del 13 e 27 dicembre. Si evidenzia che la rottura di venerdì, se pur importante, è avvenuta in una giornata prefestiva e con bassi volumi. Importanti dunque le prime sedute di questa settimana. Una prosecuzione del trend ribassista avrebbe come primi supporti 21.600 e 21.400 punti. Al rialzo invece prima resistenza a 22.000 e successiva a 22.200 punti.
SCENARIO RIALZISTA
Long sopra 22.000 punti con target primario a 22.200 e successivo a 22.400 punti. Stop a 21.932 punti.
SCENARIO RIBASSISTA
Posizioni short sotto 21.800 punti, con stop sopra 22.000 punti, target a 21.600 e 21.400 punti.
EUROSTOXX 50
L’Eurostoxx 50 venerdì scorso ha confermato la fase di debolezza manifestata nei giorni precedenti. L’indice ha chiuso la settimana rompendo il supporto dei 3.520 punti. Da considerare però i bassi scambi. Saranno dunque fondamentali le prime sedute di questa settimana che potrebbero confermare o meno il trend che l’indice ha intrapreso dal massimo del 18 dicembre a 3.613 punti. Livello da cui i prezzi hanno avviato un veloce trend ribassista che ha riportato l’indice nei pressi di 3.500 punti. La rottura di tale livello avrebbe come primi supporti quelli a 3.480 e 3.440 punti. Al rialzo invece sopra 3.520 punti, prime resistenze a 3.550 e 3.600 punti.
SCENARIO RIALZISTA
Long sopra 3.520 punti, con stop sotto 3.500 punti. Primo target stimato a 3.550 e successiva a 3.600 punti.
SCENARIO RIBASSISTA
Short sotto 3.500 punti, stop sopra 3.520 punti, avrebbero target a 3.480 e 3.440 punti.
DAX
Il Dax ha chiuso la seduta di venerdì in flessione, accelerando il trend ribassista avviato all’indomani della rottura della resistenza statica collocata a 13.206 punti. Livello da cui i prezzi hanno invertito direzione rompendo giovedì i 13.000 punti e mantenendosi venerdì scorso al di sotto, senza però impensierire il supporto statico dei 12.850 punti. Livello la cui rottura potrebbe aumentare le pressioni ribassiste. A questo punto è probabile un test di tale supporto in queste prime sedute di gennaio, la cui rottura avrebbe risvolti negativi per l’indice tedesco, con primi supporti a 12.735 e 12.665 punti. Al rialzo invece prime resistenze a 13.000 punti e successivamente a 13.206 punti.
SCENARIO RIALZISTA
Posizioni long su rimbalzo a 12.850 punti, con stop a 12.810 punti e target a 13.000 e 13.206 punti.
SCENARIO RIBASSISTA
Short sotto 12.810 punti, stop sopra 12.850 punti. Target a 12.735 e 12.665 punti.
Contenuti pubblicati integralmente sul sito  Investimenti Bnp Paribas

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.