-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

venerdì 26 gennaio 2018

L'agenda del trader: strategie per le prossime 24 ore


Ancora una chiusura in rosso ieri per le Borse europee penalizzate dalla zavorra dell'eurodollaro a 1,25. Unica eccezione: Piazza Affari

La situazione sui mercati

Come si legge nel close, infatti, ad avere la peggio è stato il Dax30 che è sceso dello 0,87%, mentre si sono difesi meglio il Ftse100 e il Cac40 che hanno limitato le perdite ad un calo rispettivamente dello 0,36% e dello 0,25%.

Diversa la situazione se si guarda a Piazza Affari dove il Ftse Mib, malgrado alcune incertezze, è riuscito a terminare gli scambi in salita, fermandosi a 23.719 punti, con un rialzo dello 0,41%, dopo aver segnato un massimo a 23.818 e un minimo a 23.600 punti.
Intanto Wall Street avanza e il dollaro scende.
Tra i dati macro pubblicati ieri c'è da segnalare

I protagonisti a Piazza Affari

Tra i protagonisti a Piazza Affari è da citare Intesa Sanpaolo La stampa riferisce che la banca è pronta a vendere il 51% della piattaforma di servicing e a deconsolidare 10-12 mld di Npl.

Dalle banche d'affari arrivano conferme positive in attesa dei conti e del piano industriale. 
Buone notizie anche per STM che festeggia gli ottimi risultati. Il gruppo ha consegnato numeri migliori delle attese, annunciando un cambio ai vertici.
Le banche d'affari apprezzano e invitano a puntare su titolo e anche gli analisti dicono buy. 


Le strategie per le prossime 24 ore

Sulla scena internazionale, tra gli analisti a tenere banco è ancora il bitcoin.

Dopo il raggiungimento dei 20mila dollari (era il 22 dicembre) si è visto un crollo del 50%. Cosa pensare di queste cryptovalute e soprattutto come operare a questo punto? A rispondere è Eugenio Benetazzo economista indipendente e saggista meglio conosciuto come il Nouriel Roubini italiano. 
Dopo la giornata di ieri si può affermare che il Ftse Mib non ha al momento la forza per superare l'ostacolo dei 24.000 punti: probabile una fase di consolidamento prima di ulteriori sviluppi rialzisti.

Questa, in sintesi, una parte dell''analisi di Antonello Marceddu trader di Tag Group. 
Gli fa eco l'analisi di Gianluigi Raimondi analista tecnico e co-fondatore di Finanzaoperativa.com, secondo cui per una prosecuzione dell'uptrend il Ftse Mib dovrà sviluppare una fase laterale di consolidamento perchè l'ipercomprato è davvero forte. 
A chiudere il cerchio anche la view di Pietro Origlia: arrivano i primi segnali che annunciano una possibile debolezza per l'azionario, in particolare per quello europeo.

Cliccando qui è possibile leggere le attese a Piazza Affari e i titoli da seguire secondo l'esperto.

Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.