-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

martedì 9 gennaio 2018

FinecoBank in rally su nuovi top di sempre: un buy da valutare?


A Piazza Affari scatta la corsa all'acquisto per FinecoBank che al momento si conferma in pole position tra le blue chips, con una evidente sovraperformance rispetto all'indice di riferimento. 
Il titolo, dopo tre sedute consecutive in salita, ieri ha ceduto frazionalmente terreno con un calo dello 0,11%, per poi riprendere con decisione la via dei guadagni oggi.
FinecoBank sta segnando nuovi massimi storici, passando di mano a 9,25 euro, con un rally del 3,93%, dopo aver segnato nell'intraday un top a 9,325 euro.
Vivaci i volumi di scambio visto che fino a questo momento sono transitate sul mercato oltre 2,2 milioni di azioni, già al di sopra della media giornaliera degli ultimi tre mesi pari a circa 1,9 milioni di pezzi.


Prosegue così la corsa del titolo che già nel 2017 si è distinto in positivo a Piazza Affari, tanto da aver registrato la terza migliore performance tra le blue chips, con un rialzo di poco superiore al 60% nell'intero anno.

La raccolta netta di dicembre e dell'intero 2017

FinecoBank sta catalizzando gli acquisti all'indomani dei dati relativi alla raccolta di dicembre che ha evidenziato un saldo positivo di 988 milioni di euro, in aumento dell'11% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente.

La raccolta gestita si è attestata a 523 milioni di euro, mentre quella amministrata è stata negativa per 25 milioni e quella diretta positiva per 491 milioni di euro.
Con riferimento all'intero 2017, FinecoBank ha raccolto 5,958 miliardi di euro, con una crescita del 18% rispetto all'anno precedente.
Con riferimento alla clientela, nel 2017 sono stati acquisiti 114.509 nuovi clienti, con un aumento del 4% su base annua, di cui 7.362 solo nel mese di dicembre ma in questo caso il dato è in calo del 22% in confronto allo stesso periodo del 2016. 
A fine 2017 il numero totale dei clienti è pari a quasi 1,2 milioni, con un incremento del 7% rispetto all'anno precedente.

Il commento di Equita SIM e di Bca IMI

Commentando i numeri diffusi dal gruppo, gli analisti di Equita SIM parlano di una raccolta netta a dicembre nettamente superiore alle loro attese che parlavano di 500 milioni di euro, quasi la metà del risultato ottenuto da FinecoBank, mentre i nuovi clienti sono stati in linea con le aspettative.


La SIM milanese mantiene una view cauta sul titolo, reiterando la raccomandazione "hold", con un prezzo obiettivo a 8,3 euro, già superato dalle attuali valutazioni di Borsa.
Non si sbilanciano neanche i colleghi di Banca IMI che al pari di Equita SIM su FinecoBank hanno un rating "hold" e lo stesso target price a 8,3 euro.
Una strategia che non cambia anche se la raccolta annua del gruppo, pari a 5,958 miliardi di euro, è stata superiore alle previsioni degli analisti fissate a 5,39 miliardi.

La view di Bca Akros

Non diversa l'indicazione che giunge da Banca Akros che assegna una raccomandazione "neutral" a FinecoBank, ritoccando al rialzo il fair value da 7,7 a 8 euro, ma anche la nuova indicazione si pone al di sotto dei prezzi correnti a Piazza Affari.
Gli analisti evidenziano che la raccolta realizzata dalla società a dicembre conferma il solido percorso di crescita negli attivi totali e nel numero dei clienti.

Banca Akros ha deciso di migliorare le stime sull'utile netto adjusted di FinecoBank, alzandole dell'1% per quest'anno e del 2% per il prossimo. 
In attesa dei primi dati sul 2018, gli analisti mantengono una view cauta in quanto segnalano che il titolo scambia ad un multiplo elevato, pur evidenziando al contempo che vanta il miglior modello di business nel settore di riferimento.

Un'indicazione bullish da Kepler Cheuvreux

L'unica indicazione bullish al momento giunge da Kepler Cheuvreux che oggi ha ribadito il rating "buy" su FinecoBank, con un prezzo obiettivo che passa da 8,8 a 10 euro.

Il broker segnala che la raccolta del 2017 è stata superiore alle sue attese fissate a 5,1 miliardi di euro e alla luce dei margini più alti gli analisti hanno deciso di rivedere al rialzo le stime sui ricavi e sull'utile netto, alzandole rispettivamente del 3% e del 7%.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.