-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

martedì 9 gennaio 2018

Borse: prevale il risk-on a inizio 2018: cosa seguire nel breve?

 
Sulla scia della positività espressa dai mercati azionari nel corso del 2017, anche il nuovo anno è partito all'insegna degli acquisti, basti pensare ai nuovi record storici messi a segni dagli indici americani.
Prevale la propensione al rischio: quanto durerà?
La propensione al rischio viene sostenuta da vari fattori, in primis da una serie di aggiornamenti macro che testimoniamo un buon andamento dell'attività economica nelle varie aree. Ad alimentare gli acquisti è anche l'ottimismo alimentato dalla riforma fiscale Usa approvata prima di Natale, senza trascurare un quadro geopolitico meno teso, con gli occhi sempre rivolti in ogni caso alla Corea del Nord.
Per assistere ad una prosecuzione della tendenza positiva in atto sui mercati sarà importante che anche i prossimi dati macro continuino a dare buone notizie, ricordando che a partire dalla fine di questa settimana si guarderà con interesse e attenzione alla nuova stagione degli utili societari che avrà inizio in America proprio venerdì prossimo.
I market movers in America
Per oggi è previsto un solo dato macro in America e si tratta dell'indice Redbook relativo alle vendite al dettaglio nelle maggiori catene Usa. In calendario anche un discorso di Neel Kashkari, presidente della Fed di Minneapolis.
Domani si conoscerà l'indice settimana relativo alle richieste di mutui ipotecari, ma saranno resi noti anche i prezzi import che a dicembre dovrebbero mostrare una variazione positiva dello 0,5%, in frenata rispetto allo 0,7% precedente. Per le scorte all'ingrosso di novembre si stima un rialzo dello 0,2% rispetto alla flessione dello 0,5% di ottobre.
Nel (Londra: 0E4Q.L - notizie) pomeriggio sarà diffuso il consueto report sulle scorte strategiche di petrolio da parte del Dipartimento dell'energia. In giornata è previsto un discorso di Charles Evans, presidente della Fed di Chicago che parlerà relativamente all'obiettivo dell'inflazione, mentre a dibattere delle prospettive economiche Usa sarà James Bullard, a capo della Fed di St.Louis. 
Sul versante societario da seguire prima dell'avvio degli scambi a Wall Street i risultati degli ultimi tre mesi di Lennar Corp. dai quali ci si attende un utile per azione pari a 1,48 dollari, mentre a mercati chiusi si guarderà ai conti di KB Home (NYSE: KBH - notizie) che per non deludere le attese dovrà centrare l'obiettivo di un eps pari a 0,77 dollari.
Giovedì si conosceranno le nuove richieste di sussidi di disoccupazione che dovrebbero calare da 250mila a 245mila unità. Per i prezzi alla produzione di dicembre si prevede una variazione positiva dello 0,3%, in frenata rispetto allo 0,4% precedente, mentre la versione "core" dovrebbero salire dello 0,2% rispetto allo 0,3% di novembre.
In giornata è previsto un discorso di William Dudley, presidente della Fed di New York.
Prima dell'apertura di Wall Street si conosceranno i risultati degli ultimi tre mesi di Delta Air Lines (NYSE: DAL - notizie) dai quali ci si attende un utile per azione pari a 0,95 dollari.
Venerdì il focus sarà sull'inflazione che a dicembre dovrebbe salire dello 0,2% rispetto allo 0,4% precedente, mentre la versione "core" è vista in rialzo dallo 0,1% allo 0,2%.
Per le vendite al dettaglio di dicembre si prevede una variazione positiva dello 0,4%, in frenata rispetto allo 0,8% di novembre, mentre al netto della componente auto si stima un incremento dello 0,5% rispetto all'1% precedente. In agenda anche le scorte delle imprese che a novembre sono attese in progresso dello 0,2% dopo il calo dello 0,1% di ottobre.
Da segnalare un discorso di Eric Rosengren, presidente della Fed di Boston.
Venerdì prenderà il via la nuova stagione degli utili societari in America, dove si conosceranno i risultati del quarto trimestre del 2017 di JP Morgan che dovrebbe consegnare un utile per azione pari a 1,68 dollari, ma alla prova dei conti saranno chiamati anche BlackRock (Sao Paolo: BLAK34.SA - notizie) e Wells Fargo (Swiss: WFC-USD.SW - notizie) che dovrebbero consegnare un eps pari rispettivamente a 5,98 e a 1,07 dollari.
I dati macro e gli eventi in Europa
In Europa oggi si conoscerà il tasso di disoccupazione che nell'area euro a novembre dovrebbe calare dall'8,8% all'8,7%. In Germania si conoscerà la produzione industriale di novembre che dovrebbe salire dell'1,8% dopo la flessione dell'1,4% precedente, mentre la bilancia commerciale a novembre dovrebbe mostrare un saldo positivo di 20,9 miliardi di euro, in crescita rispetto ai 19,9 miliardi di ottobre. 
Lo stesso dato in Francia dovrebbe evidenziare un deficit di 4,7 miliardi di euro, in miglioramento rispetto ai 5 miliardi del mese precedente.
Domani si guarderà nuovamente alla Francia dove sarà reso noto il dato relativo alla produzione industriale di novembre che dovrebbe mostrare una variazione negativa dello 0,5%, in decisa frenata rispetto al rialzo dell'1,9% precedente.
Giovedì in Europa si conoscerà la produzione industriale di novembre che dovrebbe salire dallo 0,2% allo 0,3% e in tarda mattinata è prevista la pubblicazione dei verbali dell'ultima riunione della BCE (Toronto: BCE-PRA.TO - notizie) tenutasi lo scorso 14 dicembre.
Venerdì si guarderà all'Italia dove sarà diffuso l'aggiornamento relativo alla produzione industriale di novembre che dovrebbe salire dello 0,7% rispetto allo 0,5% di ottobre.
I titoli e i temi da seguire a Piazza Affari
A Piazza Affari per oggi non si segnalano titoli di rilievo, mentre per domani è prevista una riunione del Cda di Unieuro per l'esame e l'approvazione del resoconto intermedio di gestione al 30 novembre 2017.
Da seguire anche i titoli del settore oil in vista del report sulle scorte strategiche Usa che sarà diffuso nel pomeriggio.
Per giovedì non sono in agenda appuntamenti rilevanti, mentre venerdì si guarderà ai titoli del settore bancario che potrebbero risentire delle trimestrali diffuse da Jp Morgan, Wells Fargo e BlackRock.

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.