-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

mercoledì 10 gennaio 2018

3 buy per gennaio


Secondo i dati di Standard&Poor's, fino al 30 settembre 2017, l'assistenza sanitaria è stato il secondo settore con il miglior rendimento su base percentuale. Per questo motivo gli analisti di The Motley Fool guardano con fiducia a 3 nomi in particolare.

Celgene (NASDAQ: CELG)

Brian Feroldi mette al primo posto della sua lista Celgene.
Partendo dal presupposto che il 2017 è stato un grande anno per le azioni del settore dell'assistenza sanitaria in generale, sottolinea che il gigante biotech Celgene non ha partecipato al party. Le azioni hanno ampiamente sottoperformato l'indice S&P 500 e hanno chiuso l'anno in doppia cifra.

Perchè? Il motivo è da ricercarsi in due fattori: prima di tutto le dichiarazioni secondo cui l'azienda avrebbe cessato lo sviluppo di alcune molecole attive sulle terapie per il trattamento del morbo di Crohn, nonostante gli investimenti fatti sulla ricerca, per oltre 700 milioni di dollari.
Il secondo grosso colpo è arrivato dopo che la compagnia aveva riportato i risultati del terzo trimestre: a spaventare non sarebbero stati i numeri quanto le prospettive sugli introiti previste nella parte bassa del range di riferimento a causa di un rallentamento di alcuni farmaci antinfiammatori, il che ha portato ad un cambio di rotta sui target finanziari per il 2020.

Perchè alora Feroldi lo consiglia? In primo luogo, le linee guida aggiornate del management per il 2020 richiedono rispettivamente una crescita dell'utile e degli utili non GAAP rispettivamente del 14,5% e del 20% annualizzato. Tutto sommato un traguardo ancora abbastanza forte in termini assoluti.
In secondo luogo, le azioni attualmente sono particolarmente a buon mercato. In terzo luogo, la società ha ancora molti farmaci promettenti nella sua pipeline. Infine, la direzione ha dichiarato diversi investimenti sul buyback.


Gilead Sciences (NASDAQ: GILD)

Keith Speights preferisce Gilead Sciences, da lui visto come un'ottima scelta grazie alla combinazione di farmaci contro l'HIV che potrebbe vedere il nulla osta della FDA entro il 12 febbraio.

Tradotto in numeri la gamma combinata bictegravir / F / TAF potrebbe garantire entrate tra $ 5 miliardi e $ 6 miliardi.Ma che dire delle vendite in franchising di Gilead per il virus dell'epatite C (HCV)? L'amministratore delegato di Gilead, John Milligan, pensa che il 2018 sarà "l'inizio di una fase di crescita" per Gilead.
Considerando la riluttanza di Milligan in passato a fare proiezioni su quando le vendite di HCV si stabilizzeranno, è facile essere ottimisti. Inoltre, ricorda Speights, le azioni di Gilead sono scambiate a meno di 11 volte i guadagni previsti.

Bristol-Myers Squibb (NYSE: BMY)

Sean Williams consiglia Bristol-Myers Squibb.

In realtà ci sarebbero alcune note dolenti. Bristol-Myers Squibb ha sostanzialmente chiuso il 2017 in maniera piatta e nl frattempo, il concorrente Merck (NYSE: MRK) ha annunciato che la sua immunoterapia contro il cancro, Keytruda, ha chiuso il primo step di sperimentazione. Opdivo, punta di diamante nelle immunoterapie di Bristol-Myers Squibb, da allora ha ceduto terreno a Keytruda a tutto discapito della valutazione azionaria.
Ma Williams ricorda che Opdivo e le immunoterapie del cancro nel loro insieme, restano comunque terapie fondamentali che potrebbero essere utilizzate per anni o decenni a venire. Non solo, ma, continua ancora Williams, gli investitori dovrebbero non trascurare la crescita costante di Eliquis, il principale anticoagulante orale che Bristol-Myers Squibb e Pfizer (NYSE: PFE) hanno immesso sul mercato.

Bristol-Myers ha registrato $ 3,51 miliardi di vendite per Eliquis, un aumento del 47% su base annua, durante i primi nove mesi dell'anno fiscale 2017. A questo si aggiunga anche una cedola del 2,6% che non fa mai male.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.