-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

martedì 5 dicembre 2017

Piazza Affari pronta ad una decisa rottura rialzista?


La chiusura positiva di ieri ha lasciato il posto quest'oggi ad una rinnovata incertezze per le Borse europee. Dopo un avvio positivo i listini del Vecchio Continente hanno cambiato direzione di marcia, riuscendo tuttavia a limitare i danni nel finale. Il Dax30 ha ceduto un frazionale 0,08%, seguito dal Ftse100 e dal Cac40 che sono scesi rispettivamente dello 0,16% e dello 0,26%.

Il Ftse Mib torna a fare pressione sull'area dei 22.500

Fuori dal coro Piazza Affari che dopo il rialzo di ieri è riuscita a strappare un altro segno più oggi, con il Ftse Mib fermatosi a 22.416 punti, in salita dello 0,24%, dopo aver segnato nell'intraday un massimo a 22.482 e un minino a 22.261 punti.
L'indice dopo un avvio positivo ha provato ad avvicinare nuovamente l'area dei 22.500 punti, salvo poi scendere fin poco sotto i minimi di ieri da cui ha avviato un bel recupero che lo ha riportato al di sopra di area 22.400.


La buona reazione mostrata al tentativo ribassista di oggi lascia ben sperare in un ulteriore spunto rialzista nelle prossime ore che potrebbe anche concretizzarsi nella rottura dell'ostacolo a 22.500 punti.
Oltre tale livello il Ftse Mib interromperà il trading range in atto, candidandosi ad un'estensione rialzista verso i 22.800 punti e in seguito in direzione dei massimi dell'anno in area 23.00/23.100.

Positivo sarà lo sfondamento di questa resistenza, evento che aprirà le porte ad una prosecuzione del rialzo verso i 23.500 punti prima e i 24.000 in un secondo momento.
Fino a quando l'indice non riuscirà ad avere ragione di area 22.500, non si potrà abbandonare l'ipotesi di nuovi ribassi che troveranno un primo sostegno in area 22.250/22.200 e un supporto ancor più rilevante in area 22.000/21.930.

L'eventuale cedimento di quest'ultima soglia costringerà ad abbandonare qualsiasi velleità rialzista nel breve, con il rischio di scivoloni anche veloci verso i 21.500 punti prima e i 21.000 in seguito.
I tempi sarebbero anche maturi per un breakout rialzista dei 22.500 punti, ma come sempre il condizionale è d'obbligo, viste le difficoltà incontrate fino ad ora dal Ftse Mib proprio a contatto con questa soglia.

I market movers in America

Per domani sul fronte macro Usa oltre all'indice settimanale relativo alle richieste di mutui ipotecari, si segnala la stima ADP che in riferimento al mese di novembre dovrebbe evidenziare la creazione di 214mila nuovi posti di lavoro nel settore privato, in frenata rispetto alle 235mila unità del mese precedente.
Per il dato finale del costo unitario del lavoro riferito al terzo trimestre si stima una variazione positiva dello 0,3% rispetto allo 0,2% precedente, mentre la produttività non agricola dovrebbe salire del 3%, in linea con l'indicazione preliminare e in crescita in confronto all'1,5% dei tre mesi precedenti.


Nel pomeriggio sarà diffuso il consueto report settimanale sulle scorte strategiche di petrolio da parte del Dipartimento dell'energia Usa.
Dopo la chiusura di Wall Street si guarderà a Broadcom che diffonderà i risultati del quarto trimestre dell'esercizio 2016-2017, dai quali ci si attende un utile per azione pari a 4,52 dollari.

I dati macro e gli eventi in Europa

In Europa l'unico dato macro in agenda è quello che sarà diffuso in Germania, dove si conosceranno gli ordini all'industria che ad ottobre dovrebbero mostrare una variazione negativa dello 0,5%, rispetto al rialzo dell'1% precedente.
Sempre in terra tedesca da seguire l'asta dei titoli di Stato con scadenza a 10 anni per un importo massimo di 2 miliardi di euro, mentre in Grecia saranno offerti titoli con scadenza a 3 e a 6 mesi per un importo pari rispettivamente a 1 e a 1,25 miliardi di euro.

Sotto la lente i titoli oil a Piazza Affari

A Piazza Affari da seguire i titoli del settore oil in vista del report sulle scorte strategiche Usa che sarà diffuso nel pomeriggio.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

............
Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.