-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

lunedì 4 dicembre 2017

Piazza Affari: i titoli più favoriti dalla riforma fiscale Usa


Il tema dominante della seduta odierna è senza dubbia il via libera del Senato alla riforma fiscale Usa che dovrà passare ora all'esame del Congresso. Gli sviluppi sul fronte politico americano, che permettono di far passare in secondo piano almeno momentaneamente i timori legati al Russiagate, sono accolti con favore dalle Borse europee che viaggiano tutte in salita con rialzi nell'ordine di circa un punto percentuale.

Ok del Senato a riforma fiscale Usa

Il Senato Usa, tra le varie misure, ha approvato un sostanziale taglio della tassazione delle imprese dal 35% al 20%, tuttavia vengono eliminate anche una serie di deduzioni, quindi il taglio effettivo dell’aliquota fiscale non è chiaro, come evidenziato dagli analisti di Equita SIM.
La riforma dovrebbe essere approvata in via definitiva nel giro di due settimane, durante le quali si dovrebbe avere una riconciliazione tra i disegni di legge approvati alla Camera e al Senato, in modo da avere un testo finale da presentare alla firma del presidente prima di fine anno.
Gli strategist di Intesa Sanpaolo in via del tutto preliminare, sulla base delle informazioni disponibili stimano che la riforma possa avere effetto espansivi in media pari a circa 0,3 punti percentuali all'anno nel 2018 e nel 2019.


Secondo Goldman Sachs, gli utili delle società americane potranno crescere del 14% nel 2018 e del 5% l'anno successivo, spingendo così l'S&P500 in avanti a 3.000 punti nel 2019 e a 3.100 punti nel 2020.

Equita: i titoli di Piazza Affari più favoriti

Anche a Piazza Affari ci sono alcuni titoli che potranno beneficiare, a parità di altre condizioni, di una riduzione del corporate tax rate.
Gli analisti di Equita SIM citano in particolare Buzzi Unicem ed Fca, per i quali si prevede un impatto positivo intorno al 5% di utile per azione, al pari di Autogrill. A questo si aggiungono poi altri nomi: CNH Industrial, Tenaris, Luxottica e Diasorin, con ricadute positive di circa il 3% sull'eps.

Banca IMI punta su Autogrill

Per gli analisti di Banca IMI, sarà Autogrill una delle società di Piazza Affari più favorite dalla riforma fiscale Usa, visto che il gruppo realizzato tra l'80% e il 90% del suo profitto netto negli Stati Uniti.

Gli analisti hanno calcolato che il taglio del tax rate al 20% porterebbe ad una crescita degli utili di Autogrill nell'ordine del 15%-20%, con un fair value che sale da 12 a 15 euro.

Le indicazioni di Mediobanca Securities

Al pari di Equita SIM, anche Mediobanca Securities segnala tra i maggiori beneficiari della riforma voluta da Trump, oltre ad Autogrill, Fca e Buzzi Unicem, che realizzano oltre il 50% dei ricavi sull'opposta sponda dell'Atlantico.
Su questi tre titoli la raccomandazione degli analisti viene confermata ad "overweight", e Mediobanca segnala anche altri titoli che potranno avvantaggiarsi della nuova tassazione Usa in termini di crescita degli utili per azione.

Si tratta di: Campari, CNH Industrial, Tenaris, Brembo, oltre ad alcune società a piccola e media capitalizzazione quali Diasorin, Interpump, Amplifon e Salini Impregilo.  
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

............
Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.