-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

martedì 12 dicembre 2017

Le risposte per il futuro, risiedono nel passato


Seduta di consolidamento a Piazza Affari. Resta da definire la natura del vuoto grafico ("gap") lasciato aperto venerdì mattina: evidentemente, se esso fosse un gap di rottura, venendo da un trading range che perdura da quasi tre mesi; le implicazioni per le prossime settimane sarebbero tutt'altro che disprezzabili.
Al solito, non esiste migliore rottura di una falsa rottura: la riluttanza a dare seguito all'abbozzato sfondamento dell'argine dinamico che da più di un anno accompagna verso l'alto l'indice MIB, si è tradotto in un colpo di reni che può ancora gratificare gli investitori italiani.
Ma l'attenzione di tutti è giustamente rivolta verso Wall Street.

La borsa americana sta conseguendo, in questi ultimi giorni che residuano di uno spettacolare 2017, il target fissato ad inizio anno poco sopra i 2700 punti: mancano un paio di punti percentuali per conseguire l'obiettivo delineato nel nostro Outlook di gennaio scorso. Si noti come lo S&P abbia ricalcato la mappatura fino ad aprile, quando se n'é discostato, salvo recuperare in modo spettacolare negli ultimi mesi il divario.
Non è stato facile, lo ammettiamo, credere ad una proiezione annua nell'ordine del 20%; soprattutto venendo da un bull market pluriennale.

Ma i rialzi, come dicono, non muoiono mai di anzianità. Nel Rapporto Giornaliero di ieri ci siamo soffermati sul pattern degli ultimi tre anni, rilevando come le probabilità di un 2018 ribassista, sulla base di una peraltro scarna casistica storica, siano appena 1 su 3. Sarà intrigante, come al solito, delineare gli scenari per i prossimi dodici mesi; ancora una volta faremo grande affidamento sull'analisi quantitativa e stagionale, che nel 2017 ci ha fornito un supporto decisivo.
Questo trimestre brillante è figlio di una previsione, fra le tante, formulata a settembre: quando lo S&P chiuse un mese altrimenti impegnativo con un'escursione massimo-minimo contenuta a meno del 3%.

Si fece rilevare come tutti i (12) casi analoghi, sperimentati dal Dopoguerra ad oggi; abbiano prodotto una performance positiva, nel quarto trimestre, in tutte le occasioni. Le risposte per il futuro, risiedono nel passato.
Nota. Il presente commento è un estratto sintetico del Rapporto Giornaliero, pubblicato tutti i giorni entro le 8.20 da AGE Italia; pertanto eventuali riferimenti a studi tecnici vanno intesi riferiti ai grafici ivi riportati.
Autore: Gaetano Evangelista Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.