-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

lunedì 18 dicembre 2017

Le cose non paiono andar bene

 
Le ultime volte:
Quella che potete veder qui sotto è la Curva a Campana di Ian Notley su cui è stata evidenziata la posizione oggi assunta dallo S&P500 [pallino bianco]:
non è una posizione che può già dirsi “definitiva” perché tale Curva, in realtà, è un oscillatore di lungo periodo e si dovrà attendere la fine di dicembre per averne conferma, ma resta ad ogni modo un buon parametro di riferimento per ogni prossima analisi settimanale:
  • a dispetto della “luna” che i media ci spingono a guardar di continuo (“Ancor un massimo storico sullo S&P500!”), le cose non paiono andar proprio così bene come invece vorrebbero farci credere.
***
Anche in questo fine settimana, sulla Curva a Campana dello S&P500 non è cambiato nulla. Il pallino bianco se ne sta sempre lì, giusto dove stava prima: poco sotto il vertice, certo, ma sul lato da cui inizia la discesa! Le simulazioni condotte, tuttavia, ci spingono a creder che a fine anno le cose non si riveleranno peggiori, anzi: non escludiamo, infatti, di vedere il pallino spostarsi sulla parte sinistra della curva, quella “sana” (per intenderci) che annuncia nuovi massimi, seppur di stretta misura temporale. Stanno invece peggio le cose sull’Argo.ritmo del Vecchio Mondo, un Mondo su cui il mercato americano, a propria volta, pesa ben oltre la misura altrui:
Il suo Impulso [linea oro], infatti, dopo aver violato al ribasso i precedenti minimi d’estate/autunno non riesce ancor a ricostruire quanto di buono aveva fatto in precedenza e continua a rimanere sotto i minimi citati. Come si diceva l’ultima volta, tuttavia, al momento non c’è nulla da temere:
  • la sua Inerzia, infatti, oggi sta molto meglio di quel che stava in passato ed il Destino, pertanto (ed ancor per qualche tempo, N.d.R.), non s’annuncia né cinico né baro perché per invertire al ribasso quell’Inerzia ci vorranno probabilmente mesi (se non addirittura trimestri).
Non abbiamo, insomma, alcuna remora nel ripetere quanto detto una settimana fa a tal proposito:
  • non sappiamo (e non potremo mai sapere) cos’accadrà all’Impulso nel frattempo, ma sappiamo che sarà comunque più facile veder quest’ultimo riprendersi che non l’Inerzia cedere del tutto.
Anche perchè chi dovrebbe raccoglierne il testimone par sempre più lontano dal “volerlo” fare:
  • il suo Impulso [linea grigia] è ormai giunto sui minimi dello scorso inverno.
Se questi ultimi terranno, s’aprirà un certo tipo di prospettive, altrimenti… le stesse saranno sostituite da altre, seppure con un punto fermo ben preciso:
  • qualunque cosa potrà accadere nel corso delle prossime due settimane, sarà poi solo un problema di tempi, giacché il Destino, in fondo, parrebbe proprio segnato: l’Inerzia [linea rossa] sale sempre con buona continuità, a dispetto di quel che le accade intorno,
e
  • l’Impulso, suo malgrado (fatta sempre salva la possibilità che noi ci si sbagli), non potrà che adeguarsi a quel che l’Inerzia gli impone: mettere a nudo il re e spodestarlo, per sempre, dal trono! 
Per farlo, tuttavia, non potrà usar la forza ma l’astuzia, come sempre accaduto in fondo nei duelli impari od ormai giunti allo stallo. Nel (Londra: 0E4Q.L - notizie) caso specifico, ad ogni modo, il duello deve necessariamente considerarsi “impari”, in ragione dei soggetti che vi prendon parte: in realtà non sappiamo ancora chi avrà la fortuna d’entrar nel Nuovo Mondo, ma vi sono buoni motivi per sperare (e credere!) che il nostro mercato potrà essere del gruppo. Sarà proprio di qui che ripartiremo la prossima volta: dall’Italia, dal Nuovo Mondo e dai possibili modi con cui quest’ultimo potrà, finalmente, prendere il centro della scena.

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.