-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

venerdì 1 dicembre 2017

L'Angolo del Trader


Timido tentativo di reazione ieri per STMicroelectronics (+1,06%) dopo il -6,82% della seduta precedente in scia all'ondata di vendite che ha investito il settore dei microchip. Gli osservatori per spiegare la debolezza del comparto, con l'indice PHLX Semiconductor Sector IndexSM (SOX) che ha perso il 4,39% giovedì tornando sui minimi di fine ottobre, citano un report di Morgan Stanley uscito a inizio settimana in cui gli analisti della prestigiosa investment bank americana hanno peggiorato da overweight a equalweight la raccomandazione sul colosso Samsung Electronics e ipotizzato l'approssimarsi dei massimi del cosiddetto "superciclo" del settore microchip.

Per tentare un rimbalzo più corposo sarà necessario che le quotazioni di STM si mantengano prima al di sopra di area 18,60/70, dove si trovano la media mobile a 50 giorni e la base del canale ribassista che parte dal top di inizio novembre, e poi riescano a forzare almeno i 19,58 euro, minimo del 10 novembre.
In quel caso possibile il test del lato alto del canale ribassista citato, a 20,73 euro. Oltre quei livelli sarebbe possibile iniziare ad ipotizzare la ripresa dell'uptrend di medio termine, attivo dai minimi di fine giugno, con target che oltre i massimi di novembre a 21,59 euro si estende fino ai 24,20 euro circa.

Sotto 18,60 invece probabile la ricopertura del gap rialzista del 26 ottobre con base a 18,11 euro, poi rischio di test a 16m62 euro della media mobile a 100 giorni.
Buone performance ieri per gli assicurativi con l'indice FTSE Italia Assicurazioni a +1,10% contro il -0,60% dell'EURO STOXX Insurance.
Il settore probabilmente risente ancora delle parole del ministro dell'Economia, Pier Carlo Padoan, durante un intervento ad un convegno ANIA (Associazione Nazionale fra le Imprese Assicuratrici) a inizio settimana. Padoan ha affermato che, dopo i Pir, il governo è disponibile a immaginare altri strumenti per canalizzare il risparmio verso le imprese e sostenere gli investimenti.

In bella evidenza UnipolSai che ha guadagnato il 2,66% con chiusura a 1,97 euro. Il titolo ha rivitalizzato il rimbalzo originato dal minimo di metà novembre dopo la pausa delle ultime due settimane e ora le quotazioni puntano ad attaccare le resistenze posizionate tra 2,00 e 2,03 euro, corrispondenti al limite superiore del movimento laterale in essere da giugno.
L'eventuale successo in questa operazione preannuncerebbe un allungo verso il massimo annuale a 2,25. Discese sotto 1,88 anticiperebbero invece un pericoloso test del minimo del 13 novembre a 1,8210.
Forte progresso ieri per Mondo TV in scia all'approvazione da parte del cda del nuovo business plan quinquennale, aggiornando in miglioramento le previsioni in parte già previste nel piano quinquennale approvato a ottobre 2016: l'utile netto atteso per il periodo 2018-2022 è superiore di circa il 24% (da 15,8 milioni del 2018 a circa 32,8 milioni del 2022, +107%).

Il titolo sta premendo sull'acceleratore riuscendo così a superare la trend line che scende dai top di inizio novembre. Tale circostanza permetterebbe di archiviare la fase correttiva vista nell'ultimo mese e ricondurrebbe i prezzi a un nuovo test dei top a 6,75 euro. Conferme in tal senso creerebbero poi le condizioni per il proseguimento del movimento ascendente anche oltre questo limite fino a 7/7,05, sui record di due anni fa.
Indicazioni di segno contrario giungerebbero invece sotto 5,77 euro minimi di novembre per target negativi che i ritracciamenti di Fibonacci calcolati sul segmento rialzista partito a settembre.
(SF - www.ftaonline.com)
Autore: Financial Trend Analysis Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

............
Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.