-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

mercoledì 27 dicembre 2017

L'analisi tecnica sui principali listini europei

 
FTSE MIB
Seduta poco mossa per il FTSE Mib venerdì scorso. I prezzi infatti hanno chiuso nei pressi dell’apertura difendendo la posizione e il supporto statico dei 22.000 punti. Nel (Londra: 0E4Q.L - notizie) complesso l’indice però evidenzia ancora debolezza. I corsi infatti dopo il rimbalzo del 20 novembre su tale livello hanno avviato un debole impulso rialzista riuscendo anche momentaneamente a rompere la resistenza a 22.500 punti, che ormai da metà novembre conteneva il FTSE Mib. Movimento però non accompagnato da volumi e che, dopo il test dei 22.830 punti, ha virato al ribasso tornando sotto i 22.500 punti. L’indice infatti da qualche seduta oscilla in assenza di trend. I livelli da monitorare sono dunque i 22.000 punti, la cui rottura implicherebbe un deterioramento significativo del quadro grafico, con primi supporti più significativi a 21.300 e 21.000 punti. Al rialzo invece sopra i 22.500 punti, le resistenze sono a 22.830 e 23.000 punti.
SCENARIO RIALZISTA
Long sopra da 22.500 punti con target primario a 22.830 e successivo a 23.000 punti. Stop a 22.317 punti.
SCENARIO RIBASSISTA
Posizioni short sotto 22.000 punti, con stop a 22.200 punti, target a 21.300 e 21.000 punti.
EUROSTOXX 50
L’Eurostoxx 50 rimane all’interno di una fase laterale che prosegue da metà novembre, ed è compresa tra il supporto statico a 3.520 punti e la resistenza dinamica a 3.600 punti. I corsi hanno tentato in diverse occasioni la rottura al rialzo fallendo. L’ultima volta il 18 dicembre quando i corsi hanno chiuso sopra i 3.600 punti, senza però generare scambi. Movimento sospetto che infatti si è rivelata una falsa rottura, con l’indice tornato nel trading range e al di sotto della trend line ribassista di breve periodo. I livelli da monitorare rimangono i 3.600 punti, la cui rottura vedrebbe 3.620 e 3.670 punti come prime resistenze. Sotto 3.520 invece i primi supporti sono 3.500 e 3.480 punti.
SCENARIO RIALZISTA
Long su breakout 3.620 punti, con stop sotto 3.600 punti. Primo target stimato a 3.670 e successivo a 3.700 punti.
SCENARIO RIBASSISTA
Short sotto 3.520 punti, stop a contatto con 3.550 punti, avrebbero target a 3.500 e 3.480 punti.
DAX
Il Dax ha chiuso venerdì scorso al di sotto della resistenza statica dei 13.206 punti, ma sopra la trend line rialzista di breve periodo, descritta dal minimo del 1 dicembre e 6 dicembre. Da vedere dunque se tale supporto dinamico terrà e permetterà un nuovo attacco alla resistenza su citata generando volumi e volatilità, oppure verrà infranta riportando i corsi prima verso i 13.000 punti e successivamente i 12.850 punti, supporto statico fondamentale per l’indice tedesco. Il breakout di tale livello vedrebbe un deterioramento veloce del quadro tecnico, con primi supporti collocati a 12.648 e 12.319 punti. Un recupero di forza si avrebbe solo sopra 13.206 punti, con prima resistenza collocata a 13.341 e successivamente sul livello psicologico dei 13.500 punti.
SCENARIO RIALZISTA
Posizioni long sopra 13.2060 punti, con stop a 13.117 punti e target a 13.341 e 13.500 punti.
SCENARIO RIBASSISTA
Short sotto 12.850 punti, stop a 12.911 punti. Target a 12.648 e 12.319 punti.
Contenuti pubblicati integralmente sul sito  Investimenti Bnp Paribas

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.