-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

lunedì 18 dicembre 2017

L'analisi tecnica sui principali listini europei

 
FTSE MIB
Quest’anno niente rally di natale per Piazza Affari. La settimana che ci siamo lasciati alle spalle ha espresso un deciso cambio di sentiment sul mercato italiano, con l’indice FTSE Mib che ha generato più di un segnale tecnico di indebolimento del trend primario seguito nel corso dell’anno. Dal punto di vista tecnico, l’andamento del basket ha risentito del breakout ribassista dei supporti statici a quota 22.500 e 22.200 punti. Questi elementi hanno confermato il segnale d’inversione generato il 14 novembre, quando l’indice ha interrotto bruscamente la serie di minimi crescenti in auge dal 29 giugno 2017. L’approdo in area 22mila non è positivo, tuttavia potrebbe suggerire una reazione di breve e brevissimo dell’indice, con una fase laterale prospettica fino a fine anno più che concreta.
SCENARIO RIALZISTA
Long a 22.000 punti con target primario a 22.100 e successivo a 22.200 punti. Stop a 21.900 punti.
SCENARIO RIBASSISTA
Posizioni short a 22.200 punti, con stop a 22.210 punti, target a 21.930 e 21.587 punti.
EUROSTOXX 50
Il quadro tecnico dell’Eurostoxx 50 rimane contrastato. La scorsa settimana l’indice ha risentito negativamente del mancato breakout delle coriacee resistenze statiche collocate a 3.600 punti, virando velocemente verso i primi supporti statici utili a 3.550 punti. Nonostante questo movimento abbia peggiorato il quadro tecnico di breve, lo scenario di medio lungo non risulta ancora danneggiato. Solo una violazione dei supporti grafici a 3.520 punti (bordo inferiore del rettangolo in costruzione dal 13 novembre 2017) potrebbe compromettere la tendenza primaria seguita dall’indice, con possibilità di approdo presso la soglia psicologica a 3.500 punti.
SCENARIO RIALZISTA
Long a 3.555 punti, con stop a 3.540 punti. Primo target stimato a 3.600 e successivo a 3.640 punti.
SCENARIO RIBASSISTA
Short su ritorni a 3.580 punti, stop a contatto con 3.600 punti, avrebbero target a 3.520 e 3.500 punti.
DAX
Il mercato tedesco ha vissuto una settimana difficile. L’indice Dax nel corso della scorsa ottava ha indietreggiato fino a sfiorare i supporti psicologici e tecnici a 13mila punti. Sul listino pesa il mancato breakout delle resistenze a 3.600 punti. L’insieme di questi elementi ha agevolate l’allineamento del Dax alla fase corale dei mercati europei, che quest’anno hanno fatto a meno (almeno per il momento) dell’agognato rally di natale. In questo quadro, per l’operatività della settimana pre-natalizia, tutto dipenderà dalla reazione dell’indice rispetto alla chiusura di lunedì. Nel (Londra: 0E4Q.L - notizie) dettaglio, una reazione positiva sarebbe confermata solo su superamento delle barriere a 13.100 punti, con conferma attesa a 13.200 punti. Uno scivolamento sotto i 13mila, invece, sarebbe negativo in quanto aprirebbe la strada ad una correzione più ampia in direzione 12.866 punti.
SCENARIO RIALZISTA
Posizioni long solo su rimbalzi da 13.050 punti, con stop sotto 13.000 punti e target a 13.100 e 13.200 punti.
SCENARIO RIBASSISTA
Short su breakout 13.000 punti, stop a 13.080 punti. Target a 12.930 e 12.866 punti.
Contenuti pubblicati integralmente sul sito  Investimenti Bnp Paribas

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.