-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

mercoledì 6 dicembre 2017

Il mercato può muoversi al rialzo nel breve: alcuni titoli buy

Il mercato può muoversi al rialzo nel breve: alcuni titoli buy
Di (KSE: 003160.KS - notizie) seguito riportiamo l'intervista realizzata a Gianluigi Raimondi, analista tecnico e co-fondatore di Finanzaoperativa.com, con domande sull'indice Ftse Mib e su alcune blue chips.
Nell'intervista della scorsa settimana aveva detto di attendersi un recupero del Ftse Mib che però non è riuscito ad andare oltre i 22.500 punti. Cosa si aspetta per le prossime sedute?
In ottica di brevissimo termine il Ftse Mib è in trading range sostanzialmente a ridosso dei 22.350 punti, ma se guardiamo il grafico daily dalla metà di novembre ad oggi possiamo notare un trend moderatamente ascendente, caratterizzato però da un coefficiente angolare decisamente limitato. 
Alla luce di ciò si potrebbe pensare ad una prosecuzione del movimento ascendente, vista anche l'ancora ampia distanza dalla zona di ipercomprato tecnico. 
L'eventuale superamento di area 22.500, dove troviamo un'importante resistenza statica e dove transita la media mobile a 50 giorni, potrebbe prospettare una prosecuzione dell'uptrend di cui parlavamo prima.
Gli obiettivi al rialzo in quest'ottica possono essere individuati a 22.750 punti prima e più avanti nel tempo a ridosso di area 23.000. 
Chi volesse puntare al rialzo sul Ftse Mib posizionare un rigido stop loss a 22.150 punti, dove passa il supporto dinamico ascendente di breve termine. Sotto area 22.150 si profilerebbe una discesa con obiettivi a 21.950 prima e in seguito a 21.700 e a 21.500 punti. 
Tra i bancari oggi Mediobanca (Milano: MB.MI - notizie) è il peggiore, mentre si sta difendendo meglio degli altri Unicredit (EUREX: DE000A163206.EX - notizie) . Quali consigli operativi ci può fornire per questi due titoli?
Mediobanca oggi ha aperto un gap ribassista a quota 9,6 euro e con volumi in progressivo aumento sta testando a quota 9,405 euro la media mobile a 50 sedute. Questo livello, visto l'incremento dei volumi, potrebbe essere violato, con discese successive a ridosso dei 9,3 euro, dove troviamo un importante supporto statico di breve-medio termine e da questo livello Mediobanca potrebbe dare vita ad un'inversione rialzista. 
In tal caso il titolo potrebbe andare a chiudere il gap lasciato aperto a 9,6 euro, fermo restando che un acquisto andrà corredato da uno stop loss molto rigido sotto 9,3 euro, quindi in ogni caso consiglio di attendere il test di questo livello prima di un posizionamento long. 
Unicredit sia ieri che oggi ha beneficiato di due significativi rimbalzi dalla media mobile a 21 sedute che al momento transita a 16,8 euro. Il trend di fondo rimane sostanzialmente decrescente, ma in ottica di breve periodo il titolo potrebbe continuare a salire e avrebbe margini fino a 17,5 euro prima e a 17,8 euro in seguito, cui seguirà un importante test sulla trendline discendente di breve termine.
Sotto i 16,8 euro Unicredit potrebbe accusare un ritracciamento verso i 16,5 euro prima e i 16 euro in un secondo momento. 
STM (Shenzhen: 000892.SZ - notizie) sta vivendo oggi una seduta molto pesante, continuando a perdere terreno sulla scia dell'andamento negativo del settore di riferimento. Il titolo ha già raggiunto livelli interessanti per un acquisto?
E' sempre pericoloso cercare di afferrare un coltello che cade e detto ciò in ottica speculativa di breve termine c'è da segnalare che oggi STM ha richiuso il gap-up lasciato aperto lo scorso 26 ottobre a quota 18,11 euro. Questo potrebbe preludere ad un rimbalzo di breve verso i 18,83 euro, dove passa la media mobile a 50 sedute. 
STM richiede estrema cautela e il consiglio è di fissare uno stop loss estremamente rigido sotto i 18,1 euro. 
Prysmian (EUREX: 3056144.EX - notizie) sta provando a recuperare terreno oggi dopo i forti cali delle ultime due sedute? Quali strategie ci può suggerire per questo titolo?
Prysmian potrebbe aver trovato un valido punto di appoggio nel supporto statico di medio termine a 26,7 euro. La conferma della tenuta di questo livello, che diventa anche lo stop loss da adottare in caso di apertura di posizioni long, potrebbe profilare l'inizio di un'inversione rialzista con obiettivi a 27,6 euro in primis e in seguito a 28,6 euro, dove passa la media mobile a 50 giorni. 
Ci sono altri titoli che vuole segnalarci a Piazza Affari?
Al di fuori del paniere delle blue chips sto seguendo Autogrill (Milano: AGL.MI - notizie) che di recente ha oltrepassato a quota 11,15 euro la trendline discendente che bloccava il recupero dei corsi dalla seconda metà di ottobre. Se il titolo dovesse mantenersi al di sopra degli 11,15 euro potremmo assistere ad un ulteriore allungo con target a 11,45 euro prima e successivamente a 11,65 euro, oltre cui si guarderà agli 11,8 euro.
A chi volesse acquistare Autogrill suggerirei di fissare uno stop loss a 11,07 euro, livello dove passa al momento la media mobile a 50 giorni.   

Nessun commento:

Posta un commento

CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

............
Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.