-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 28 dicembre 2017

Future Ftse Mib al di sopra dei supporti


Future Ftse Mib, volatilita' bassa al di sopra dei supporti. Mercato azionario sonnacchioso alla ripresa degli scambi dopo le feste natalizie, gli unici sussulti sono venuti dal petrolio, con le quotazioni del greggio salite ai massimi dal 2015 (Wti in area 60 dollari). Le quotazioni del Ftse Mib future hanno oscillato attorno ai 22100 punti, mantenendosi quindi al di sopra dei supporti di area 21900 che hanno contenuto le spinte ribassiste il 15 e il 21 dicembre.
Solo sotto quei livelli rischio di test a 21700 circa della linea che unisce i minimi del 19 ottobre e del 15 novembre, base del testa spalle ribassista disegnatosi dal massimo del 3 ottobre. In caso di violazione dei 21700 punti la figura verrebbe completata, attesi in quel caso movimenti versi 21300/350 almeno.

Sopra area 22300 invece il future potrebbe salire a confrontarsi a 22430 con la media mobile a 50 giorni e a 22835 con i massimi dell'11 dicembre.
(AM - www.ftaonline.com)
Autore: Financial Trend Analysis Fonte: News Trend Online

Nikkei 225 al test del primo supporto

28/12/2017 08:20
Seduta negativa per il Nikkei 225 che stamattina termina a 22783,98 punti, in ribasso dello 0,56%. L'indice giapponese perde terreno e scende a testare i supporti di area 22750. L'eventuale violazione di questi riferimenti anticiperebbe probabilmente un approfondimento sui 22400/22500, sostegni decisivi per scongiurare un peggioramento del quadro grafico di brevissimo periodo: in caso di rottura degli stessi si creerebbero infatti le premesse per un affondo sul minimo del 6 dicembre a 22120 e sull'appoggio successivo rappresentato dai supporti di medio termine in area 22mila (minimi di metà novembre).

La tenuta di 22750 permetterebbe invece ai corsi di restare a ridosso delle resistenze costituite dai massimi allineati di area 23mila, toccati più volte sin da inizio dicembre, in attesa dello spunto capace di proiettarli verso il top pluriennale a 23380 circa del 9 novembre. Una vittoria su questo ultimo ostacolo riattiverebbe la tendenza rialzista di fondo verso 23900, picco di inizio '92, e area 25200, massimo di ottobre 1991 nonchè lato alto del canale ipotizzabile da fine 2012.

Quadro grafico immutato per l'S&P 500

27/12/2017 22:43
Nessuna novità per il quadro grafico dell'S&P 500 che nella seduta di mercoledì si attesta a quota 2682,62 (+0,08%). L'indice americano si sta muovendo per vie laterali avvicinando la trend line che sale dai minimi di novembre, passante da area 2678 dove si collocano i minimi delle ultime tre sedute.
Fintanto che i prezzi si mantengono sopra quest'area sarà lecito attendersi il prolungamento del movimento ascendente di fondo verso target ipotizzabili a 2720 e 2750 circa, a contatto con il lato superiore di un canale disegnato dai minimi di novembre 2016. Diversamente, sotto 2678 e alla violazione di 2676 punti, minimo della scorsa ottava, attesi cali fino a 2652/2653, minimo del 14 dicembre e punto di passaggio della media mobile a 20 giorni.

Discese sotto questo riferimento proietterebbero le quotazioni sui 2644 punti, lato alto del gap dell'8 dicembre, poi fino in area 2624.
(CC )
Autore: Financial Trend Analysis Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.