-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

lunedì 18 dicembre 2017

Conviene di più acquistare una seconda casa e affittarla?

L’Ufficio Studi Tecnocasa ha svolto un’analisi sull’allocazione delle risorse in impieghi alternativi; si è pensato ad un investitore che dispone di una somma di denaro pari a 236.593 € (per cui non deve fare ricorso al mutuo).

ACQUIRENTE DELL’IMMOBILE

Abbiamo considerato un bilocale situato in una zona semicentrale di Milano.
L’orizzonte temporale di riferimento per l’analisi è di 15 anni.
L’acquirente decide poi di affittarlo stipulando un contratto di locazione sul libero mercato e ricorrendo alla cedolare secca al 21%.
Dall’affitto dell’immobile l’acquirente incassa canoni di locazione mensili di 700 €, su cui paga ogni anno la cedolare secca al 21% (1.764 € all’anno).
Alla fine di ogni anno dai canoni lordi l’acquirente detrae le tasse, le spese di manutenzione straordinaria dell’immobile, l’Imu e la Tasi: gli restano 5224 €.
 
Per calcolare il valore futuro dell’ immobile abbiamo considerato una rivalutazione annua pari alla media dell’indice Istat degli ultimi 10 anni.
Alla fine del periodo di riferimento la situazione dell’acquirente dell’immobile sarà:

ACQUIRENTE DI TITOLI DI STATO

Colui che decide di acquistare un Btp a 15 anni ha a disposizione una somma iniziale di 236.593 € (abbiamo ipotizzato lo stesso capitale di chi acquista l’immobile).
Ipotizzando un Btp a 15 anni con rendimento netto dell’1,93 %.
Autore: Pierpaolo Molinengo Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.