-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

lunedì 18 dicembre 2017

Bitcoin, futures Cme debuttano sopra 20mila dollari ma poi calano

Il Bitcoin frena la corsa. Al debutto sul maggiore mercato dei futures mondiale, il Cme Group con un nuovo contratto (il secondo di questo genere, dopo quello lanciato la scorsa settimana dal Cboe) i prezzi hanno sfondato la soglia psicologica dei 20mila dollari, con un picco a 20.650 sul future in scadenza a gennaio, ma poi hanno cambiato rotta e quando in Europa è tarda mattina i prezzi sono già rientrati a 19.290 dollari.
Parallelamente, secondo la piattaforma Coindesk, che monitora il livello della sedicente criptovaluta, il prezzo del Bitcoin non ha mai superato quota 20mila dollari con un picco attorno ai 19.700 dollari, laddove a tarda mattina la criptovaluta segna 18.872 dollari.
Quasi contestualmente è arrivato un nuovo allarme su questo fenomeno da un esponente di primo piano del sistema bancario. "A mio parere i Bitcoin non sono una valuta", ha affermato Axel Weber, già governatore della Bundesbank, la banca centrale della Germania, e ora a capo del gigante bancario elvetico Ubs.
In una intervista al settimana Nzz am Sonntag il banchiere ha messo in guardia i risparmiatori dal farsi coinvolgere dalla "moda" delle criptovalute, perché si tratta di una bolla che inevitabilmente esploderà.
"Non c'è una Banca centrale emittente, non c'è una autorità che vigili", il valore è determinato unicamente dalla domanda e questo conduce a "pesanti fluttuazioni dei prezzi in entrambe le direzioni", ha detto Weber. L'allarme del banchiere tedesco segue altri analoghi, specialmente sul Bitcoin, di esponenti di primo piano del settore finanziario, come Jamie Dimon di JPMorgan o Warren Buffet.

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.