-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

mercoledì 20 dicembre 2017

Azioni: le migliori scelte di Soros per il 2017


Kraft Heinz Company (NASDAQ: KHC)

Si tratta di una scelta di quelle calorose visto che Soros ha investito nel titolo della multinazionale nel primo, secondo e terzo trimestre.

Infatti, nell'ultimo trimestre Soros ha incrementato la posizione del fondo in Kraft del 48% con l'acquisto di 299.587 azioni. In seguito a questa mossa, Soros ha ora una posizione pari a 53,1 milioni di dollari nella società, società che ha ispirato anche Warren Buffett, noto anche come l'Oracolo di Omaha, la cui posizione in Kraft è pari a 25,5 miliardi.
la seconda posizione nel portafoglio della Berkshire Hathaway Inc. (NYSE: BRK.A , NYSE: BRK.B) dopo Wells Fargo & Company (NYSE: WFC ). David Palmer analista di RBC Capital ha posto un obiettivo di prezzo rialzista di 94 dollari sul titolo partendo dal fatto che il 2018 potrebbe essere un anno di accelerazione della crescita dei profitti, amplificato dai benefici degli investimenti nella catena di approvvigionamento.

L'azienda sta inoltre cercando di rimpatriare marchi chiave presenti in Europa e Australia. Complessivamente, KHC ha una valutazione "Moderate Buy", cautamente ottimista da parte di Wall Street. Negli ultimi tre mesi i rating si sono divisi tra cinque buy e tre hold con t.p che il consensus pone a 88 dollari il che indica un potenziale di rialzo del 13% rispetto all'attuale prezzo delle azioni.


EQT Corporation (NYSE: EQT)

Soros ha un approccio rialzista verso il produttore di gas naturale.

Nel secondo trimestre di quest'anno ha infatti avviato una posizione da 38 milioni di dollari comprando poi nel terzo trimestre altre 609.165 di azioni. Soros detiene ora 82,5 milioni di azioni di EQT occupando la posizione numero 11 del portafoglio del fondo. Il 13 novembre, EQT ha completato l'acquisizione di Rice Energy per circa 8,2 miliardi di dollari.
"Con la chiusura della transazione, stiamo unendo due dei principali operatori nel Bacino appalachiano per creare una società ancora più forte che sia posizionata per offrire maggiori ritorni agli azionisti attraverso l'efficienza operativa e una migliore economia" ha commentato Steve Schlotterbeck, CEP di EQT.

L'accordo dovrebbe rendere EQT il maggiore produttore di gas naturale negli Stati Uniti e potrebbe creare sinergie fino a 2,5 miliardi di dollari. Questo titolo "Strong Buy" ha una prospettiva incoraggiante da parte di Wall Street. Cinque analisti hanno pubblicato valutazioni Buy su EQT negli ultimi tre mesi, rispetto a un solo rating hold.
Questi analisti prevedono (in media) un picco del 35% rispetto all'attuale prezzo delle azioni di 57 dollari nei prossimi 12 mesi.

Comcast Corporation (NASDAQ: CMCSA)

Soro ha avviato una posizione forte nel capitale azionario pari a 1 milione di azioni per un valore di 41,7 milioni di dollari aiutato anche dalla prospettiva rialzista di Wall Street.

Negli ultimi tre mesi otto analisti hanno pubblicato valutazioni Buy su CMCSA. Nel frattempo l'obiettivo di prezzo ddel consensus è stato fissato a 44 dollari, il 16% oltre l'attuale quotazione. L'analista di Pivotal Research Jeffrey Wlodarczak è andato oltre: per lui i 50 dollari sono il prossimo obiettivo di prezzo, il che suggerisce un potenziale rialzo del 30%.
Le azioni sono poco costose in questo momento perché CMCSA sta attraversando un momento di transizione e gli investitori storicamente non amano le transizioni, ecco spiegato perché i titoli Comcast hanno sottoperformato.

Monsanto Company (NYSE: MON) 

Uno dei maggiori fornitori al mondo di pesticidi e semi agricoli ha attirato l'attenzione del miliardario il quale, nel corso del 2017 ha realizzato una serie di operazioni rialziste.

A partire dal primo trimestre ha iniziato una posizione, che ha poi incrementato sia nel secondo che nel terzo trimestre. Ora il fondo detiene 188.539 azioni MON per un valore di quasi $ 22,6 milioni. Il gruppo tedesco di farmaci e pesticidi Bayer AG (ADR) (OTCMKTS: BAYRY ) sta portando avanti la massiccia e complessa acquisizione da 66 miliardi di dollari di Monsanto, accordo che avrebbe dovuto concludersi nel 2017, ma che è stato invece ritardato da una serie di verifiche antitrust della Commissione europea (CE).

La CE emetterà ora il suo verdetto nel gennaio 2018. Il consensus per il rating di Wall Street è "Moderate Buy" con gli analisti che prevedono un rialzo dell'8% rispetto all'attuale prezzo delle azioni.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.