-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 28 dicembre 2017

4 azioni con un dividendo che presto non sarà più come prima


Dalle pagine di Forbes, Brett Owens ha presentato una lista di società quotate che molto prevedibilmente annunceranno un nuovo incremento del dividendo distribuito agli azionisti nelle prossime settimane. Ecco quattro dei titoli segnalati (QUI il link per la rassegna completa).

Bank of the Ozarks

Dividend Yield: 1.6%
La prima segnalazione riguarda Bank of the Ozarks, banca regionale con sede in Arkansas, capitalizzazione di mercato di 6 miliardi di dollari e attività negli Stati del sudest, in Texas, California e a New York.

Owens fa notare che pur non essendo uno dei grandi nomi del settore bancario americano, l'istituto è però uno dei più attraenti dal punto di vista del dividendo: oltre ad aver messo a segno un rally del 190% negli ultimi 5 anni, il titolo offre una cedola cresciuta ininterrottamente in tutti i trimestri dal 2010.
E a giudicare dalle abitudini del management, il prossimo ritocco sarà annunciato durante la prima settimana di gennaio.

Polaris Industries

Dividend Yield: 1.8%
E' stata invece piuttosto discontinua negli ultimi anni la performance di Polaris, produttore di ATV, quad, motoslitte e veicoli elettrici protagonista di un ottimo recupero nel 2017: le azioni della società sono balzate da gennaio di oltre il 50%, complici risultati aziendali che hanno ripetutamente battuto le attese del consenso nel corso dell'anno: ivi compresi quelli dell'ultimo trimestre, ricorda Owens, quando l'azienda ha sorpreso il mercato con profitti del 20% superiori ai pronostici.

L'annuncio sul dividendo dovrebbe arrivare in questo caso nella settimana finale di gennaio, mentre per la distribuzione si dovrà attendere marzo.

BlackRock

Dividend Yield: 2%
E' stato un anno da incorniciare anche per BlackRock, che a pochi giorni dal passaggio al 2018 registra un avanzamento sull'indice di riferimento del 34%.
A spingere il prezzo dell'azione è stata la forte vitalità del mercato, che nel terzo trimestre ha visto crescere del 17% a 6 mila miliardi le masse gestiste dal colosso dell'asset management. E dopo il rally, prevede Owens, un più che probabile annuncio su un incremento del dividendo arriverà circa a metà gennaio.

Praxair

Dividend Yield: 2.1%
Sarà infine un po' speciale la comunicazione sul dividendo che a fine gennaio dovrebbe arrivare dal quartier generale del gigante USA dei gas industriali Praxair.

L'aumento di quest'anno infatti, fa notare Owens, segnerà il 25esimo ritocco annuale consecutivo della cedola da parte dell'azienda, che entrerà dunque a pieno titolo nel club esclusivo dei cosiddetti dividendi "aristocratici" di Wall Street. Nel frattempo, è sempre più vicina la finalizzazione del mega-merger da 73 miliardi con il peer tedesco Linde, che produrrà per Praxair risparmi dei costi pari a 1,2 miliardi di dollari nei prossimi tre anni.

Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.