-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 7 dicembre 2017

3 azioni con un dividendo oltre il 4%


Alti dividendi solitamente si accompagnano a forti compromessi. Ma a volte, dietro, c'è anche un forte valore come dimostrano le preferenze degli esperti di The Motley Fool.

Ford Motor Company (NYSE: F)

Posizionato per prosperare in un settore in rapida evoluzione, come confermato da John Rosevear che dona la sua preferenza a Ford Motor Company, azienda di cui possiede azioni.

Ultimamente il titolo ha perso un poco il favore degli investitori ma il dividendo di tutto rispetto che sfiora il 5% e il flusso di cassa di Ford, abbastanza conservativo, sono ancora punti a favore. A questo si aggiunga anche il fatto che le azioni Ford sono abbastanza economiche in questo momento, con circa 7,6 volte i guadagni previsti per il 2017 e anche il fatto che il terzo trimestre ha generato un reddito pre-tasse rettificato di 2 miliardi, con un margine operativo in Nord America dell'8,1%.

Il titolo a buon mercato è motivato da una serie di preoccupazioni del mercato per un settore che, in piena evoluzione, potrebbe lasciare sul parterre diverse società, il che crea tensione anche tra i grandi nomi. Ma il vantaggio di Ford è quello di essere posizionato per prosperare anche tra i cambiamenti.
Il CEO Jim Hackett sta guidando la società su un percorso che dovrebbe dargli un ruolo di primo piano in quel nuovo mondo high-techin arrivo, preservando e sviluppando il meglio del suo core business altamente redditizio già oggi.

Cogent Communications Holdings (NASDAQ: CCOI)

Tim Brugger guarda a Cogent Communications.

Con una capitalizzazione di mercato di poco più di 2 miliardi di dollari Cogent Communications, fornitore globale di Internet e di connettività, non dovrebbe essere trascurato. Non solo le azioni di Cogent sono aumentate del 30% lo scorso anno, ma hanno anche aumentato il dividendo - come ogni trimestre negli ultimi cinque anni - e ora hanno un rendimento del 4,1%.
La corsa positiva oltre alla crescita costante e alle opportunità globali che si traducono in forti rialzi, è il fatto che le entrate sono aumentate nuovamente lo scorso trimestre del 9%. Un recente studio suggerisce che il 58% della popolazione mondiale, pari a 4,6 miliardi di utenti, sarà collegato ad Internet nel giro di quattro anni.

Il numero di connessioni previste a livello globale è ben al di sopra dei 3,3 miliardi già registrati l'anno scorso.
AT & T (NYSE: T) 
Keith Noonan suggerisce AT & T. La fusione proposta dal gigante delle telecomunicazioni conTime Warner sembrava essere sulla buona strada per l'approvazione, un ottimismo che non è stato condiviso dal Dipartimento di Giustizia.
L'incertezza derivante da questa situazione, unita al calo della domanda per i servizi wireless e i pacchetti televisivi satellitari hanno contribuito a un calo del 14% da inizio anno sullo sfondo di un S%P 500 che è arrivato al 18%. Eppure proprio quando gli altri hanno paura, come molti sanno, è il momento di diventare avidi, e il dividendo al 5,4%, sembra favorire una delle aziende leader nel settore delle telecomunicazioni.

Se il rinvio dell'acquisizione di Time Warner rappresenta una battuta d'arresto significativa, l'azienda ha fatto sapere di essere disposta a fare concessioni per venire incontro alle richieste del Dipartimento di Giustizia, e sembra che ci siano buone probabilità che l'accordo possa essere trovato.
Ma se così non fosse resta la realtà di un'azienda leader nella tecnologia di rete 5G e nei servizi di Internet of Things, al centro della prossima rivoluzione sui sistemi di telecomunicazione.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

............
Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.