-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 7 dicembre 2017

2 azioni difensive che rendono un po' più di Johnson & Johnson


Il colosso farmaceutico Johnson & Johnson paga da decenni uno dei più affidabili e duraturi dividendi disponibili sul mercato, suggeriscono dalle pagine di The Motley Fool Demitri Kalogeropoulos e Dan Caplinger, ma ci sono in questo momento alcune grandi società quotate a Wall Street che possono offrire qualcosa in più agli investitori alla ricerca di un reddito. 

McDonald's (NYSE:MCD)

Un esempio in questo senso, suggerisce Kalogeropoulos, è McDonald's, che offre agli investitori un dividend yield più o meno pari a quello di J&J (2%) ma con una differenza da non sottovalutare: la cedola pagata dal re dei fast food cresce molto più rapidamente (+170% nell'ultima decade contro il +100% di J&J).

Un gap che è tra l'altro destinato probabilmente a crescere nel prossimo futuro, fa notare, considerato che McDonald's sta vivendo un momento di grande vitalità: traendo i benefici delle nuove iniziative di refranchising recentemente avviate, la società ha chiuso il terzo trimestre con utili in forte miglioramento, un aumento del 5% delle vendite comparabili, e soprattutto margini operativi cresciuti al 38% nei primi nove mesi dal 33% del corrispondente periodo del 2016, con la prospettiva di salire ancora intorno al 45% entro il 2019.

Un trend che dovrebbe avrebbe risvolti positivi anche per gli azionisti: entro quella data, saranno circa 23 i miliardi redistribuiti sotto forma di dividendo o tramite buyback.

Altria Group (NYSE:MO)

Un rendimento del 2,4% rende certamente rispettabile il dividendo di Johnson & Johnson, osserva invece Dan Caplinger, ma è molto lontano dai livelli del colosso dei tabacchi Altria Group, il cui dividendo offre agli investitori ai prezzi attuali uno yield del 4% e ha una storia altrettanto "aristocratica" del rivale: 50 anni di rialzi annuali consecutivi contro i 55 di J&J.

Il contributore del sito finanziario ricorda che la multinazionale, forte dei diritti esclusivi di vendita del brand Marlboro negli Stati Uniti, ha mantenuto ultimamente buoni livelli di profittabilità nonostante l'industria delle sigarette - estremamente remunerativa in passato - stia facendo i conti con un declino delle vendite che dura ormai da anni.
Se finora ci è riuscita facendo leva sui prezzi delle sigarette e su investimenti in linee collaterali di business (Altria ha ad esempio una significativa quota nel capitale del gigante della birra Anheuser Bush-Inbev), per il futuro un buon catalizzatore di crescita potrà essere il promettente mercato dei prodotti di nuova generazione del tabacco.

Una partnership con la sua ex sussidiaria Philip Morris International prevede infatti che il gruppo avrà anche i diritti esclusivi di distribuzione di iQOS, il nuovo sistema che riscalda ma non brucia tabacco: se arriverà l'approvazione da parte della U.S. Food and Drug Administration - e considerato il successo ottenuto dalle e-cigarettes in molti mercati dove sono già legali - il gigante USA è in buona posizione per continuare a far crescere il suo dividendo.

Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

............
Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.