-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 30 novembre 2017

Wall Street trova la forza per ripartire con il sostegno macro


La chiusura negativa di ieri, quando le vendite hanno penalizzato in particolare il settore high-tech, dovrebbe lasciare il posto quest'oggi ad un ritorno degli acquisti sulla piazza azionaria americana. I futures sui principali indici viaggiano in salita e vedono il contratto sull'S&P500 in progresso dello 0,3%, preceduto da quello sul Nasdaq100 che avanza dello 0,35%.
Il mercato mantiene una buona intonazione dopo la diffusione dei primi dati macro di oggi che hanno visto le nuove richieste di sussidi di disoccupazione attestarsi a 238mila unità, in calo di 2mila unità rispetto alla lettura precedente rivista leggermente al rialzo ds 239mila a 240mila unità.

L'indicazione odierna si è rivelata migliore delle previsioni degli analisti che si erano preparati ad un dato pari a 240mila unità.
Ad ottobre i redditi personali hanno mostrato una variazione positiva dello 0,4%, in linea con la lettura precedente e oltre le attese del mercato che stimava un incremento più contenuto dello 0,3%.

Sempre ad ottobre le spese per consumi hanno evidenziato un incremento dello 0,3%, in decisa frenata rispetto alla lettura precedente rivista al ribasso da +1% a +0,9%, ma in linea con le aspettative. 
L'indice PCE core è salito dello 0,2% rispetto allo 0,1% di settembre, rispettando le previsioni del mercato.
Gli investitori attendono di conoscere un altro aggiornamento macro che sarà diffuso mezz'ora dopo l'avvio degli scambi.

Si tratta dell'indice Chicago PMI di novembre per il quale si prevede un calo da 66,2 a 63 punti. 
Da segnalare un discorso di Robert Kaplan, presidente della Fed di Dallas.
Sul fronte valutario intanto il dollaro si conferma in recupero nei confronti dello yen, ma in frenata dai massimi della mattinata, passando di mano in area 112,32, mentre il biglietto verde si sta indebolendo nuovamente contro l'euro, con un cambio fotografato a 1,1857.

In recupero il petrolio che sale in direzione dei 57,8 dollari in attesa dal vertice Opec che si sta svolgendo a Vienna, mentre arretra l'oro che scende al di sotto dei 1.277 dollari l'oncia.
Tra i vari titoli segnaliamo Kroger che ha diffuso i conti del terzo trimestre, archiviato con un utile netto in rialzo a 397 milioni di dollari, con un risultato per azione pari a 0,44 dollari, al di sopra dei 44 cents attesi.

I ricavi sono saliti del 4,5% a 27,7 miliardi di dollari, battendo anche in questo caso le previsioni fissate a 27,4 miliardi.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

............
Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.