-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

mercoledì 1 novembre 2017

Telecom I. in recupero: per i broker resta una buona scommessa


La seduta odierna si è conclusa in positivo anche per Telecom Italia che si è mosso sostanzialmente in linea con l'indice Ftse Mib. Il titolo, dopo essersi mantenuto per tre sedute consecutive al di sotto di quota 0,75 euro e aver chiuso la giornata di ieri fermandosi sulla parità, oggi ha terminato gli scambi a 0,7515 euro, con un vantaggio dello 0,87% e quasi 63 milioni di azioni transitate sul mercato, contro la media giornaliera degli ultimi tre mesi pari a circa 76 milioni di pezzi.

Riunione nel week-end per discutere del piano strategico

A mantenere alta l'attenzione su Telecom Italia hanno contribuito anche le indicazioni di stampa, riportate in particolare dal Corriere della Sera, secondo cui il CEO del gruppo, Amos Genish, si riunirà il prossimo fine settimana con le prime linee del management dell'ex monopolista italiano, per discutere il piano strategico in preparazione.
Stando a quanto anticipato dalla stampa, il piano sarà focalizzato sull’azione commerciale per aumentare la penetrazione della fibra, visto lo sforzo di investimenti realizzato per aumentare la copertura.

Inoltre si intende fare chiarezza sui risultati delle efficienze realizzate nei trimestri precedenti, evidenziando gli elementi non ricorrenti come gli sconti dai fornitori e gli incrementi tariffari.

La view di Equita SIM

Gli analisti di Equita SIM pensano che la maggiore trasparenza sui conti possa essere accolta dal mercato senza eccessive penalizzazioni visto che il titolo non aveva reagito particolarmente alle performance degli ultimi trimestri.
In attesa di novità la SIM milanese non modifica la sua strategia bullish su Telecom Italia, reiterando la raccomandazione "buy", con un prezzo obiettivo a 1,26 euro.
Ricordiamo che non più tardi di ieri gli analisti di Equita SIM hanno deciso di aumentare il peso del titolo in portafoglio alla luce della debole performance  che a loro avviso non sembra correttamente riflettere alcune novità positive di queste ultime settimane.

Si segnala in particolare la scelta del nuovo CEO, in grado di ridurre le incertezze sulla strategia del gruppo, e il buon trend di acquisizione clienti broadband e mobili, atteso proseguire anche nel terzo trimestre di quest'anno.

Spin-off e quotazione della rete

Un altro tema caldo per Telecom Italia è quello dello scorporo e della quotazione della rete, in merito al quale Milano Finanza oggi scrive che mancano pochi giorni alla consegna da parte di Antitrust e Agcom delle rispettive considerazioni in materia di reti tlc, infrastrutture e mercato al Ministro dello Sviluppo economico.


Secondo il quotidiano le due Authority probabilmente rimanderanno la palla al mittente, spiegando di non avere alcun potere decisionale nell'ambito dell'esercizio del golden power.

Le indicaizoni di Bca IMI e di Mediobanca

Intanto gli analisti di Banca IMI continuano a pensare che lo spin-off della rete potrebbe sbloccare il valore dell'asset ed essere un catalizzatore per il titolo Telecom Italia.
Anche in ragione di ciò il consiglio degli esperti è di acquistare, con un target price a 1,08 euro.
Al coro degli ottimisti si aggiunge anche Mediobanca Securities che oggi ha reiterato la raccomandazione "outperform", con un fair value a 1,34 euro. Anche secondo gli analisti dell'istituto di Piazzetta Cuccia con la separazione della rete Telecom Italia potrà cristallizzare il valore dell'asset.

La loro idea è che lo spin-off ormai si stia concretizzando e che Cassa Depositi e Prestiti entrerà nalla newco che sarà creata per inserire l'asset della rete. 
Mediobanca apprezza la storia di ristrutturazione dell'ex monopolista italiano e riconosce le forti qualità del nuovo AD, Genish. 
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

............
Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.