-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

mercoledì 22 novembre 2017

Telecom I.: conferme bullish dopo ipotesi su contenuti Mediaset


A Piazza Affari si continua a guardare con un certo interesse a Telecom Italia che resta sotto i riflettori non solo per le sue valutazioni definite sacrificate da molti analisti, ma anche per le notizie che si susseguono quasi quotidianamente. 
Il titolo, dopo essere sceso in controtendenza ieri, fermandosi appena sotto la parità, quest'oggi si riscatta con un progresso superiore a quello dell'indice di riferimento, occupando una delle prime posizioni nel paniere del Ftse Mib.
Mentre scriviamo Telecom Italia passa di mano a 0,6965 euro, sui massimi intraday, con un rialzo del 2,05% e oltre 39 milioni di azioni scambiate, contro la media giornaliera degli ultimi tre mesi pari a circa 94 milioni di pezzi.

La jv Tim-Canal Plus vuole acquistare i contenuti Mediaset?

A far palare di Telecom Italia sono le indicazioni di stampa, riportate in particolare dal Sole 24 Ore, secondo cui sul tavolo delle trattative per l'accordo tra Mediaset e Vivendi, ci sarebbe l’ipotesi che la joint-venture Tim-Canal Plus acquisti i contenuti Free To Air della società del Biscione, ossia i canali in chiaro presenti sul digitale terrestre, inclusa la trasmissione dei propri canali.

Si parla di un contratto di 6 anni ad un prezzo sufficiente per poter compensare il mancato rispetto del contratto Premium-Vivendi.
Il Sole 24 Ore sottolinea che si tratterebbe di una posizione negoziale di Mediaset, perché la joint-venture è a maggioranza Telecom Italia e non Vivendi e per il rischio di conflitto di interessi.

La view di Equita SIM

Un accordo che preveda per Mediaset un contratto di content supply ed eventualmente anche la fornitura dei diritti della Serie A, se Premium partecipasse all’asta per i diritti 2018-21, secondo Equita SIM sarebbe positivo per diversi motivi.


In primis aumenterebbe la visibilità sul breakeven di Premium dal 2019 e in secondo luogo l’impatto positivo sarebbe significativo sugli utili 2018-2022, con ricavi addizionali stabili.
Per Telecom Italia gli esperti pensano che abbia senso sviluppare una strategia media, ma occorrerebbe valutare attentamente gli aspetti finanziari dell’accordo commerciale, anche alla luce del conflitto di interessi di Vivendi.
In attesa di novità gli analisti di Equita SIM ribadiscono la loro strategia bullish su Telecom Italia, con una raccomandazione "buy" e un prezzo obiettivo a 1,06 euro.

L'analisi di Mediobanca

A puntare sul titolo è anche Mediobanca Securities, secondo cui Telecom Italia è destinato a sovraperformare il mercato, con un target price a 1,3 euro.

Gli analisti apprezzano le ipotesi di stampa relative al possibile acquisito dei contenuti Free To Air di Mediaset da parte della joint-venture Tim-Canal Plus. Mediobanca apprezza inoltre la storia di ristrutturazione di Telecom Italia e riconosce le forti competenze del nuovo AD, Genish.

Anche RBC scommette su Telecom Italia

La stessa raccomandazione "outperform" di Mediobanca viene reiterata anche da RBC che però ha rivisto al ribasso il fair value di Telecom Italia da 1,3 a 1,25 euro.


Quest'ultima mossa riflette un taglio delle stime sui ricavi e sull'Ebitda nell'ordine dell'1%. Gli analisti credono che nei prossimi mesi ci sarà maggiore chiarezza sull'impatto legato all'arrivo di Iliad in Italia e sulla strategia di Telecom Italia relativa alla fibra.
Parlando di un eventuale spin-off della rete, RBC ritiene che un'operazione simile possa creare un extra valore compreso tra 0,18 e 0,27 euro per azione, ma gli analisti credono che sia importante per Telecom Italia mantenere il controllo dell'asset, in modo da ridurre un futuro rischio finanziario o operativo.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

............
Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.