-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

venerdì 24 novembre 2017

Principe ereditario saudita: Iran governato da un nuovo Hitler


Precipita la situazione tra Iran e Arabia Saudita. Secondo le ultime dichiarazioni rilasciate dal principe ereditario dell'Arabia Saudita, Mohamed bin Salman, il supremo leader iraniano Ali Khamenei sarebbe il "nuovo Hitler del Medio Oriente".

Il caso

Parlando al NYT il futuro monarca ha ricordato il passato dell'Europa e la sua incapacità, nonostante la pianificazione, di impedire l'avanzata di un orrore come quello del nazismo.
Per questo motivo, ha ribadito Mohamed bin Salman ormai meglio conosciuto come MBS, Ryad non vuole che in Medio Oriente si ripeta quello che è successo in Europa e l'unico modo per farlo è impedire lil rafforzamento dell'Iran e il suo espansionismo nell'area mediorientale. Storicamente la monarchia sunnita dell'Arabia Saudita è la prima nemica della repubblica sciita islamica ma l'escalation si è recentemente infiammata in occasione delle dimissioni del primo ministro libanese, alleato dei sauditi, Saad Hariri, dimissioni di fatto sospese.

In realtà si è trattato di un vero e proprio giallo: le dimissioni, infatti, sono state annunciate durante un suo viaggio all'estero, viaggio che è continuato fino alla sua naturale scadenza e che lo ha riportato poi in patria proprio il giorno in cui si festeggiava il 74esimo anniversario dell'indipendenza della nazione.
In tempo per presenziare anche alla parata militare. Il motivo? La sospensione delle dimissioni del premier da parte del presidente del Libano Michel Aoun che ha chiesto tempo per organizzare i colloqui e gestire, per lo meno, un'eventuale fase di transizione.

L'escalation

In tutto questo, all'inizio di novembre, si era registrato persino il lancio di un missile proveniente dallo Yemen, a sua volta nazione in guerra con l'Arabia, arrivato a poco più di 10 chilometri dalla capitale Ryad.

L'agenzia ufficiale del regno Saudi Press ha incolpato l'Iran accusato di avere un ruolo attivo, un coinvolgimento diretto in quanto fornitore di armi alle milizie Houth presenti nella regione e in guerra con le milizie saudite in un conflitto che insanguina la regione da oltre 2 anni. A peggiorare l'atmosfera di tensione anche le dichiarazioni del presidente francese Emmanuel Macron che il 9 novembre, durante un viaggio istituzionale nella capitale saudita, ha ribadito e appoggiato le dichiarazioni della monarchia.
Il pericolo di un conflitto Iran-Arabia Saudita nella regione resta il possibile coinvolgimento dei rispettivi alleati: a sostegno di Teheran ci sono infatti Russia, Libano, e i governi centrali di Siria e Iraq mentre alleati storici della monarchia saudita sono da sempre Israele e gli Usa.

Nel complesso scacchiere etnico si aggiungono anche le popolazioni di etnia curda e la Turchia con le sue mai celate mire espansionistiche nella regione. 
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

............
Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.