-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

mercoledì 22 novembre 2017

Poste I. accelera sui pagamenti digitali. Analisti bullish


Giornata poco movimentata a Piazza Affari per il titolo Poste italiane, che dopo aver archiviato la seduta di ieri con un progresso di circa mezzo punto percentuale resta oggi, mentre ci si avvicina al giro di boa delle 13:30, inchiodato alla perfetta parità a quota 6,14 euro, con un progresso frazionale dello 0,08% e circa 700 mila azioni scambiate, molto al di sotto della media giornaliera degli ultimi tre mesi pari a quasi 2,6 milioni di pezzi.

Poste si espande nel settore dei pagamenti digitali

Il titolo Poste non trae tra l'altro particolari benefici quest'oggi dalle reazioni positive degli analisti alle ultime indicazioni sui piani di espansione del gruppo nel business dei pagamenti digitali fornite nelle ultime ore da Marco Siracusano, responsabile della nuova funzione "Pagamenti, Mobile e Digital" del gruppo.
In un'intervista a MF Milano Finanza e poi durante un intervento questa mattina alla seconda edizione del Salone dei Pagamenti, un incontro sui trend emergenti nel settore dei sistemi di pagamento organizzato da AbiServizi al MiCo Milano Congressi, il manager ha presentato la nuova divisione che si occuperà di tutta la parte dei pagamenti del mobile e del digital del gruppo, inclusa PosteMobile.
"Stiamo costituendo un nuovo polo che mira a creare soluzioni di pagamento e di digitale per cittadini, imprese, Pubblica amministrazione,", ha spiegato Siracusano, "in modo da integrare tutte le competenze oggi esistenti in azienda e creare così una convergenza tra il mondo dei pagamenti, quello del mobile e, soprattutto, quello più variegato del digitale".
Ricordano poi che il gruppo ha oggi oltre 19 milioni di carte Postepay ed è leader nell'e-commerce in Italia con una quota del 25%, Siracusano ha inoltre portato l'attenzione sul rafforzamento in corso dei servizi digitali offerti ai titolari di Postepay, Banco Posta e Poste Mobile, un "passaggio evolutivo di grande rilevanza" che "mira a coniugare la fisicità tradizionale di Poste con il digitale attraverso un mondo di pagamenti che già oggi è uno degli elementi scatenanti per lo sviluppo del digitale".

La view degli analisti

Parole già raccolte questa mattina dagli analisti, che nel commentare positivamente le prospettive legate alla nuova divisione hanno ricordato che proprio la crescita nel settore dei pagamenti digitali sarà verosimilmente uno dei cardini del nuovo piano strategico che l'AD di Poste Matteo Del Fante si appresta a presentare al mercato.
In una nuova nota, gli analisti di Banca Imi (rating "add" con prezzo obiettivo a 7,5 euro sul titolo) fanno notare che l'intervista di Siracusano rappresenta una conferma del focus del management sulla gestione dei pagamenti digitali, ricordando inoltre Poste, che gestisce un quarto di tutte le transazioni che avvengono per gli acquisti e-commerce in Italia, può anche contare sulla recente acquisizione di una partecipazione del 15% in Sia.

La view  di Mediobanca

Dal canto loro, gli analisti di Mediobanca evidenziano che Poste italiane si sta adesso concentrando sui sistemi di pagamento per il commercio dopo aver acquisito un ruolo da protagonista nel mercato delle carte di debito - sono 7 milioni quelle finora distribuite - e in quello delle prepagate (19 milioni di PostePay).
Per gli analisti di Piazzetta Cuccia, che indicano sull'azione un rating "outperform" con target price a 8 euro, Poste  potrebbe presto presentare ai commercianti una offerta integrata di conti correnti business e pos tanto fisici che mobili. 
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

............
Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.