-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

martedì 21 novembre 2017

Pensioni, governo apre su donne e giovani. Ma a Cgil non basta

Milano, manifestazione Cgil Cisl e Uil
Nuovo braccio di ferro tra governo e sindacati sul nodo pensioni. Dopo la chiusura di Susanna Camusso sulla proposta di Paolo Gentiloni, il governo ha presentato un nuovo documento, con alcune aperture non presenti nel testo già trattato sabato 18 novembre. Tra queste dettagli sul futuro previdenziale di giovani e donne. Ma i sindacati non hanno accettato.
"Il Governo concorda sulla necessità di dare priorità alla discussione" sulle pensioni dei giovani e dello sviluppo della proevidenza complementare nel settore privato. È quanto si legge nel documento, che LaPresse ha avuto modo di visionare. Nel testo viene sottolineata la necessità di discutere su "la sostenibilità sociale dei trattamenti pensionistici destinati ai giovani, al fine di assicurare l'adeguatezza delle pensioni medio-basse nel regime contributivo, con riferimento sia alla pensione anticipata che a quella di vecchiaia; dello sviluppo della previdenza complementare nel settore privato nell'ambito di un confronto aperto anche alle rappresentanze delle organizzazione dei datori di lavoro". Il governo inoltre si impegna "all'allargamento dei requisiti di accesso alle prestazioni per le lavoratrici con figli, al fine di avviare il processo di superamento delle disparità di genere e dare primo riconoscimento al valore sociale del lavoro di cura e maternità svolto dalle donne". 
Per Cgil però ancora non ci siamo. "Confermiamo un giudizio di grande insufficienza del testo che oggi il governo ha prodotto, coi suoi impegni rispetto alla legge di bilancio", sostiene Susanna Camusso. Che annuncia: "La vertenza previdenziale è aperta e lo ribadiremo con grande forza e per sostenerla la Cgil indice per il 2 dicembre una prima mobilitazione".
"Abbiamo detto al governo e continuiamo a ribadirlo che e' un'occasione persa", ha continuato il segretario della Cgil al termine del tavolo. Si è trattato, ha spiegato la sindacalista di "un confronto che si è mosso dentro uno schema di risorse strette" e il governo "continua a muoversi per deroghe, attraverso piccoli interventi che rende incerto il sistema previdenziale".
Di diverso avviso Annamaria Furlan, segretaria generale della Cisl: "Il percorso che ci ha prospettato il governo e la sintesi del lavoro è assolutamente positiva. Questa finanziaria praticamente rivolge tutto quello che rimane a temi sociali importanti". 

Nessun commento:

Posta un commento

CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

............
Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.