-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

martedì 21 novembre 2017

L'Europa estende il rialzo della vigilia. Enel in evidenza


Dopo il calo di ieri la piazza azionaria giapponese ha ripreso la via dei guadagni, con l'indice Nikkei 225 che oggi ha guadagnato lo 0,7%. A favorire il ritorno degli acquisti ha contribuito la buona chiusura di Wall Street e l'indebolimento dello yen nei confronti del dollaro, con il cambio che viene fotografato questa mattina ad un passo da quota 112,5.
Proseguono in positivo le Borse europee che dopo una partenza debole e incerta sono riuscite subito a risollevarsi, presentandosi ora tutte in guadagno.

Il Ftse100 si muove in maniera più cauta con un rialzo dello 0,19%, mentre procedono più speditamente il Cac40 e il Dax30 che avanzano rispettivamente dello 0,48% e dello 0,52%. 
Per oggi non sono previsti dati macro di rilievo e si continuerà a guardare agli sviluppi della crisi politica in Germania che almeno per ora non sembra preoccupare più di tanto il mercato.
In rialzo anche Piazza Affari dove il Ftse Mib negli ultimi minuti viaggia sui massimi intraday poco oltre i 22.300 punti, con un vantaggio dello 0,58%.


Tra le blue chips in controtendenza troviamo Mediobanca che arretra dell'1,21% all'indomani dello stacco del dividendo ed è l'unico bancario preceduto dal segno meno.
Oscillano intorno alla parità Ubi Banca e Unicredit, preceduti da Intesa Sanpaolo e Banco BPM che salgono dello 0,22% e dello 0,29%, mentre Bper Banca si apprezza di quasi mezzo punto.
In calo dello 0,51% Telecom Italia, al pari di Italgas, Campari e Moncler, mentre resta un po' più indietro YNap con un rosso dello 0,62%.

Nel lusso si difende meglio Luxottica con un calo dello 0,16%, mentre Salvatore Ferragamo si spinge in avanti dell'1,35%.
Acquisti su Enel che guadagna il 2,2%, occupando la prima posizione nel paniere del Ftse Mib, dopo la presentazione del nuovo piano industriale che prevede un utile netto ordinario pari a 4,1 miliardi di euro nel 2018, per poi salire a 4,8 miliardi nel 2019, fino a raggiungere i 5,4 miliardi l'anno successivo.
In recupero Leonardo che sale dell'1,6% e sono ben intonati i titoli del settore oil sulla scia del rialzo del petrolio.

Tenaris avanza dell'1,49%, seguito da Saipem che cresce dell'1,04% in vista anche di una possibile commessa in Nigeria, mentre ENI è meno vivace con un vantaggio dello 0,44%. 
Per oggi sul fronte macro Usa oltre all'indice Redbook relativo alle vendite al dettaglio nelle maggiori catene Usa si segnala l'indice Cfnai di ottobre che dovrebbe salire da 0,17 a 0,2 punti.
Per le vendite di case esistenti ad ottobre si stima un rialzo da 5,39 a 5,42 milioni di unità.
Spostando lo sguardo sul versante societario, da segnalare prima dell'avvio degli scambi a Wall Street i risultati degli ultimi tre mesi di Analog Devices e di Dollar Tree, dai quali ci si attende un utile per azione pari rispettivamente a 1,36 e a 0,9 dollari, mentre per i conti di Campbell Soup si stima un eps di 0,97 dollari.
In calendario anche le trimestrali di Lowe's Corporation e di Medtronic che per non deludere le attese dovranno centrare l'obiettivo di un utile per azione pari rispettivamente a 1,02 e a 0,99 dollari, mentre a mercati chiusi saranno resi noti i dati degli ultimi tre mesi di HP per i quali si prevede un eps pari a 0,44 dollari.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

............
Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.