-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

venerdì 10 novembre 2017

Lettera finanziaria. Come con Carige ed MPS


Questa volta una vera e propria cura da cavallo, drastica ed estesa, quella che è stata decisa in quasi tutti i dettagli dal CdA di CREVAL.
Cessione di 1 miliardo e 600 milioni di Npl, chiusura di una ottantina di Filiali, 400 esuberi e sopratutto un lifting già sperimentato con raggruppamento in 1 titolo nuovo ogni 10 titoli ante aumento. 
E poi ,appunto un aumento monstre, almeno per le dimensioni dell'Istituto, di 700 milioni, il doppio della sua capitalizzazione.

Come con Carige e prima ancora MPS ed altre banche.Il copione si ripete, ora con le piccole e medie.
Un copione quindi già visto, ma che a medio, e neanche tanto lungo termine...ha dato pochi risultati positivi...anzi.
Questo, per noi, e ' il prezzo pagato, per non aver concluso una fusione onorevole con la rivale territoriale BP Sondrio, la auspicata da tanti osservatori ed analisti, Banca della Valtellina ed essere magari poi un boccone più appetibile per uno dei Big Players, come per esempio la Bper.
 Dopo lo scivolone del 9% della seduta di martedì, il giorno successivo ha lasciato sul terreno un rotondo 30%, chiudendo dopo molte sospensioni, quasi sui minimi a 1,80, con forti escursioni fra 1,75 e poco sotto i 2 euro, con volumi prossimi ai 10 milioni di pezzi.

Dopo una breve pausa ieri, dove è rimasto  aggrappato a fatica poco sotto tale soglia, ma con volumi dimezzati, oggi il titolo è di nuovo stato sospeso in asta e poi riportato verso gli 1,50/1,60, dove pare aver trovato una base momentanea di appoggio.Ma non c'è troppo da fidarsi, sopratutto ora con le piccole medie, ancora non salvate.
Attendiamo solo il prezzo è la partenza del nuovo aumento e quindi il valore teorico dei diritti.
Grande lavoro per gli arbritaggisti e per coloro che sotto la nostra guida vorranno accodarsi. 
Per ora , come suggerito ieri ai nostri abbonati con lettera e pillole successive, meglio "spizzicare " modeste quantità in una forchetta , ora solo abbozzata , con acquisti a scaletta , con quantità più alte su i prezzi più bassi, , indicativamente oggi 1,70/1,60/1,50.

Ma solo in piccole quantità. 
Su recupero, come in precedenza, a metà/fine seduta seduta, alleggerire un 50% ed attendere con lo stesso copione nei giorni successivi e poi la partenza della  ricapitalizzazione. 
Per il resto il nostro indice e future, ormai meglio guardare quello di Marzo, potrà oscillare a medio termine fra 22300 e 23200, con a breve un 'oscillazione più contenuta fra 22500 e 22900.Piu ' verso la parte basa che alta, con sconfinamenti intraday anche verso i 21800.
Ancora buon terreno per un proficuo trading con opzioni su strike 24000 call e 21000 put Marzo.
Ancora trading sugli attuali prezzi e supporti su titoli come Telecom rnc , Brembo, Campari Unipol sai  Tamburi e Yook,  sempre coperti da opzioni.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

............
Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.