-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

venerdì 17 novembre 2017

Greggio impostato per prima settimana di flessione in ultime sei su eccesso offerta

LONDRA, 17 novembre (Reuters) - Quotazioni in rialzo stamani per il greggio, che resta tuttavia impostato per la prima settimana di flessione nelle ultime sei sui crescenti dubbi che la Russia non appoggi una estensione oltre alla scadenza di marzo 2018 dei tagli alla produzione che hanno impresso slancio ai prezzi negli ultimi mesi.
Il derivato sul Brent tratta in rialzo di 61 cents a 61,97 dollari il barile intorno alle 12,15 ora italiana. Quello sul greggio leggero Usa scambia a 55,97 dollari il barile, in rialzo di 83 cents.
"Dopo cinque giorni di continua flessione, una correzione al rialzo ci sta. Un simile balzo tuttavia non vuol dire che il sentiment è cambiato", ha detto Tamas Varga, analista del broker PVM Oil Associates.
La ripresa odierna delle quotazioni si inserisce in una settimana debole per il petrolio che dovrebbe archiviare la seduta odierna con un ribasso settimanale cumulato compreso fra il 2% e il 4%.
"L'appoggio della Russia per una formale estensione dei tagli alla produzione alla prossima riunione dell'Opec appare incerto, anche se solo per rinviare la decisione al primo trimestre 2018", scrive Jefferies facendo riferimento alla riunione del 30 novembre.
Il principale freno per un'ulteriore diminuzione dell'offerta da parte dell'Opec sono gli Stati Uniti, dove la produzione di greggio ha toccato un record di 9,65 milioni di barili giornalieri questo mese. Questo significa che la produzione Usa è cresciuta di quasi il 15% rispetto ai minimi di metà 2016.
Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

Nessun commento:

Posta un commento

CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

............
Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.