-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

martedì 28 novembre 2017

Enel visto sempre più in alto dagli analisti. Ecco perchè è buy

 
Tra le blue chips che oggi hanno performato meglio dell'indice di riferimento troviamo Enel (Londra: 0NRE.L - notizie) che, dopo aver ceduto circa mezzo punto percentuale ieri, ha risalito con decisione la china oggi, occupando una delle prime posizioni nel paniere del Ftse Mib. Il titolo, beneficiando della positiva intonazione che ha interessato l'intero settore delle utilities, si è fermato a 5,405 euro, con un progresso dell'1,5% e poco più di 24 milioni di azioni scambiate, in linea con la media giornaliera degli ultimi tre mesi.
Enel resta sotto i riflettori dopo il nuovo piano
Enel continua a rimanere sotto i riflettori del mercato a distanza di una settimana dalla presentazione del nuovo piano industriale 2018-2020 che è stato salutato con favore dal mercato e da numerose banche d'affari.
Proprio sulla scia delle indicazioni fornite dalla società martedì scorso a Londra, gli analisti continuano a rivedere la loro valutazione di Enel, esprimendo prevalentemente giudizi bullish.
Le indicazioni di Bca IMI e di HSBC
Quest'oggi Banca IMI ha ribadito la raccomandazione "add" sul titolo, alzando il prezzo obiettivo da 5,8 a 6,2 euro. Con riferimento al piano industriale del gruppo, gli analisti parlano di una strategia e di un dividendo solidi, spiegando che la revisione della valutazione è stata decisa di riflesso all'aggiornamento periodico del calcolo del costo medio ponderato del capitale.
Sempre oggi Enel (Swiss: ENEL.SW - notizie) è finito sotto la lente di Hsbc, i cui analisti hanno confermato il rating "buy", rivedendo verso l'alto il target price da 5,4 a 5,8 euro. Anche in questo caso il broker ha apprezzato le indicazioni contenute nel nuovo piano industriale del colosso elettrico che portano visibilità su un solido rialzo degli utili e del dividendo, basato su una sana crescita industriale.
Equita alza target price: il commento del business plan
Non più tardi di ieri un invito all'acquisto è stato rinnovato da Equita SIM che ha migliorato il fair value di Enel da 5,65 a 6 euro. Gli analisti hanno rivisitato il business model del gruppo, ritenendo che i numeri del piano industriale offrano un elevato grado di visibilita? con il 90% della crescita Ebitda sui loro numeri, gia? ben identificata.
I target del piano sono basati su assunzioni conservative, soprattutto sullo scenario macro, e offrono potenzialita? di miglioramento anche sulla possibilita? di utilizzare una rilevante flessibilita? finanziaria.
Equita SIM ha così ribadito la sua strategia bullish su Enel, con un prezzo obiettivo ancora più elevato visto che la società e? ben posizionata nell’industria con esposizione a rinnovabili, business regolato, digitalizzazione e con un forte focus sulle nuove tecnologie per il cliente.
Enel inoltre offre una crescita visibile, con un tasso composto medio annuo di crescita dell'eps pari al 12,5%, con un profilo di debito sicuro e con possibilita? di miglioramento del rating.
Il titolo inoltre ha una valutazione eccessivamente bassa, anche perchè offre tra i piu? alti rendimenti del settore di riferimento, con uno yield dal 4% al 6,5% nell’arco di piano.
Più cauta la view di Deutsche Bank (IOB: 0H7D.IL - notizie)
A rivedere la valutazione di Enel sono stati anche i colleghi di Deutsche Bank che ieri hanno alzato il prezzo obiettivo da 5 a 5,4 euro, con una raccomandazione ferma a "hold". La banca tedesca ha definito sfidanti gli obiettivi del piano industriale di Enel, aggiungendo però che in caso di raggiungimento degli stessi, al titolo andrebbe riconosciuto un multiplo a premio rispetto al settore di riferimento, sulla base di un profilo di crescita molto rapido.

Nessun commento:

Posta un commento

CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

............
Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.