-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

venerdì 17 novembre 2017

E' morto in carcere Totò Riina


E' morto in carcere Salvatore Riina. Il capo della mafia corleonese è deceduto alle 3,37 di questa notte nel reparto detenuti dell'Ospedale di Parma.

Parenti al capezzale

Sottoposto a due interventi chirurgici nelle scorse settimane, il boss era entrato in coma dopo il secondo.
I medici avevano già prima dell'operazione avvertito dei rischi, per le sue condizioni di salute da tempo deteriorate.
Nelle ultime ore, il ministro della Giustizia Andrea Orlando aveva firmato, con il parere favorevole della Procura nazionale antimafia e dell’amministrazione penitenziaria, un permesso per permettere l'accesso in ospedale ai parenti. 
Mesi fa si era anche accesa una polemica sull'opportunità di consentire un suo rilascio per gravi motivi familiari, quando la Cassazione chiese al tribunale di Bologna di motivare adeguatamente la detenzione di Riina a fronte del suo precario stato di salute.  

Decenni di stragi

Riina muore all'indomani del suo compleanno: aveva compiuto ieri 16 novembre 87 anni, gli ultimi 24 dei quali trascorsi in regime di 41 bis.
Erano 26 le condanne all’ergastolo che stava scontando per decine di delitti compiuti; dai primi omicidi, avvenuti nella nativa Corleone negli anni cinquanta, fino agli attentati del 1992 nei quali persero la vita Giovanni Falcone e Paolo Borsellino.
Le sentenze dei tribunali hanno stabilito che fu lui ad avviare la stagione dello scontro diretto con lo Stato e la strategia delle bombe, e per gli inquirenti Riina non ha mai smesso di essere il punto di riferimento di Cosa Nostra. 
.Ancora nel 2014, destarono sconcerto le intercettazioni uscite dal carcere di Opera, da dove, discutendo con un compagno di cella nell'ora d'aria, lanciava nuove minacce all'indirizzo dei magistrati e oscuri messaggi prendeva di mira il pm Nino Di Matteo, impegnato nelle indagini sull'esistenza di un negoziato tra pezzi dello Stato e mafia nel periodo delle stragi.
Nonostante sia stato arrestato il 15 gennaio del 1993, Riina era anche imputato nel processo per la cosiddetta trattativa Stato - mafia
Durante la notte, il terzo dei quattro figli di Riina e Ninetta Bagarella, Salvo, aveva inviato un messaggio di auguri al padre con un post su Facebook.

"Per me tu non sei Totò Riina, sei il mio papà. E in questo giorno per me triste ma importante ti auguro buon compleanno papà. Ti voglio bene, tuo Salvo". Prima di essere rimosso, il post ha raccolto centinaia di like e auguri per il boss.



Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

............
Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.