-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

mercoledì 1 novembre 2017

DLA Piper: il contratto di affidamento fiduciario, alternativa italiana al trust?


Il Sector Private Clients di DLA Piper ha tenuto recentemente un convegno sul contratto di affidamento fiduciario. Nel particolare la L. 22 giugno 2016, n. 112 ha "nominato" un istituto giuridico prima assente nell'ordinamento italiano (quantomeno a livello di jus positum) e cioè il contratto di affidamento fiduciario che disciplina fondi speciali costituiti da beni sottoposti a vincolo di destinazione.
Si tratta di un negozio giuridico che, sotto il profilo della causa, può essere sostanzialmente assimilato al trust, sebbene significative siano le peculiarità proprie di questo istituto rispetto al (più noto) negozio di matrice anglosassone. L'incontro si è posto lo scopo di delineare i profili civilistici e tributari del contratto di affidamento fiduciario, analizzandone l'evoluzione operativa, e tracciare un primo bilancio sull'efficacia dello strumento introdotto dalla novella.
Nell'aprire il convegno organizzato dal Sector Private Clients di DLA Piper sul contratto di affidamento fiduciario, l'avv.

Antonio Martino_ _
ha sottolineato la novità dello strumento giuridico, recentemente riconosciuto a livello legislativo dalla L. n. 112/2016, da valutare anche come alternativa al trust e che, oltre allo specifico ambito di applicazione della normativa sul "dopo di noi" per la tutela dei soggetti con disabilità grave, ambito nel quale lo abbiamo già "testato" unitamente al notaio Busani, può essere, ad esempio, utilizzato come negozio funzionale ai piani di successione generazionale, a formule di stabilizzazione della governance societaria, oltre che nell'ambito della procedure liquidatorie di impresa. L'avv.

Antonio Longo
, che è intervenuto per approfondire i profili tributari del contratto di affidamento fiduciario,_ ha sottolineato come la Legge n. 112/2016 non faccia gravare il peso dell'imposta di successione e donazione e degli altri tributi indiretti sul contratto di affidamento fiduciario la cui finalità "esclusiva" è l'assistenza, la cura e l'inclusione sociale del soggetto debole.
Ciò denota la tendenza, avallata da una parte della giurisprudenza e i cui riflessi si intravedono in una recente e condivisibile proposta di legge presentata in materia di trust, a ritenere estranei al perimetro della tassazione indiretta quei vincoli di destinazione che non perseguono scopi di liberalità o di successione (e che, quindi, producono un arricchimento), perché, ad esempio, utilizzati a fini di garanzia dei creditori del disponente, in sede di procedure fallimentari, per scopi di governance societaria, o per la tutela del patrimonio artistico, storico e culturale.

_
(AM - www.ftaonline.com)
Autore: Financial Trend Analysis Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

............
Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.